120mila dollari per Juraj Slafkovsky: salverà McDonald’s dal crollo

-

Secondo le nostre informazioni, McDonald’s ha recentemente deciso di scegliere Juraj Slafkovsky per la sua prossima campagna pubblicitaria questo autunno, in Quebec.

Alcuni però temono che Slafkovsky possa essere colpito dalla maledizione di McDonald’s. Che si tratti di Jonathan Drouin, Jeff Petry, Brendan Gallagher o anche Cole Caufield, tutti i giocatori che hanno partecipato ad uno spot pubblicitario di McDonald’s hanno avuto stagioni deludenti, persino catastrofiche.

Inutile dire che anche Alex Galchenyuk e Max Pacioretty sono apparsi negli spot di McDonald’s. Ahia. Non c’è bisogno di ricordarti la loro fine a Montreal. Speriamo che Slafkovsky riesca a spezzare questa maledizione.

Nell’ambito di questa nuova campagna, McDonald’s prevede anche di lanciare menu da 5 dollari in Canada entro l’autunno, dopo aver testato questa iniziativa negli Stati Uniti.

La mossa arriva mentre la società si trova ad affrontare una caduta libera finanziaria. Il colosso del fast food ha recentemente annunciato l’implementazione di questo menu da 5 dollari negli Stati Uniti per contrastare il rallentamento delle vendite, costringendo altri importanti attori del settore a seguirne l’esempio.

Con il prezzo del cheeseburger aumentato del 55% negli ultimi tre anni, McDonald’s ha visto le sue vendite rallentare nell’ultimo trimestre e le sue azioni hanno perso il 10% del loro valore.

Di fronte a queste difficoltà, McDonald’s ha deciso di adottare misure drastiche offrendo un menu da 5 dollari dall’altra parte del confine. La stessa strategia arriverà in Canada entro l’autunno.

Questo menu vedrà infatti la luce in Canada, anche se leggermente più costoso a causa del tasso di cambio. E McDonald’s vorrebbe approfittare della popolarità di Slafkovsky per diventare la figura principale di questa campagna.

La mossa ha riacceso la guerra dei prezzi tra i concorrenti, con Burger King che ha preso il comando lanciando un menu da $ 5 prima di McDonald’s.

Anche Wendy’s ha seguito questa tendenza offrendo un pranzo da $ 3, offrendo opzioni economiche per gli amanti del fast food in un’economia difficile.

Con Juraj Slafkovsky come volto della nuova campagna e una mossa coraggiosa per attirare i consumatori, McDonald’s spera di cambiare la situazione e riconquistare la sua posizione di leadership nel settore dei fast food.

Si prevede che Juraj Slafkovsky riceverà tra i 100.000 e i 120.000 dollari per la sua partecipazione a questa campagna pubblicitaria di McDonald’s.

Questa somma considerevole riflette non solo la statura di Slafkovsky come star, ma anche la portata del marchio McDonald’s rispetto alle catene locali.

Per metterlo in prospettiva, Arber Xhekaj ha intascato solo $ 25.000 per promuovere l’hamburger del ristorante “La Chambre”.

Rispetto ai 120.000 dollari di Slafkovsky, questa cifra sembra una nocciolina. Questa differenza retributiva evidenzia la distinzione tra un astro nascente e un “goon difensore” certamente popolare ma dal talento limitato, così come illustra il divario tra una multinazionale come McDonald’s e una catena locale come La Chambre.

La campagna di McDonald’s con Slafkovsky non mira solo a incrementare le vendite offrendo menu a 5 dollari, ma mette anche in risalto un giocatore il cui potenziale e la cui popolarità tra i fan possono attrarre nuovi clienti.

Slafkovsky incarna il futuro dei Montreal Canadiens e la sua associazione con un marchio iconico come McDonald’s potrebbe creare un vantaggioso potere pubblicitario e di marketing per entrambe le parti.

McDonald’s, in difficoltà finanziarie, sta scommettendo molto su questa campagna. Reclutando una figura promettente come Slafkovsky, l’azienda spera non solo di attirare gli appassionati di hockey, ma anche di rafforzare l’immagine del proprio marchio.

Dal canto suo, Slafkovsky, con questa visibilità, potrebbe acquisire notorietà e rafforzare la sua posizione di astro nascente, nonostante i timori legati alla famosa maledizione delle pubblicità di McDonald’s.

Alla fine, questa collaborazione potrebbe rivelarsi una doppia vittoria se McDonald’s riuscirà a rivitalizzare le sue vendite e Slafkovsky eviterà la maledizione e continuerà a brillare sul ghiaccio.

La strategia di McDonald’s di investire in personaggi sportivi famosi rientra nel desiderio di tornare al successo e Slafkovsky sembra essere il candidato ideale per questa missione in Quebec.

Ci chiediamo se Martin St-Louis gli cadrà addosso come è caduto in testa a Xhekaj con il suo hamburger. Dato che McDonald’s ha sempre avuto buoni rapporti con i Montreal Canadiens come partner commerciale, scommettiamo che St-Louis sarà più indulgente.

Abbastanza da far ingelosire Xhekaj…

-

PREV Nvidia: otto cifre da capogiro che illustrano l’incredibile ascesa del mercato azionario di Nvidia
NEXT A Puy-de-Dôme, l’assurda estinzione di una fabbrica di illuminazione a LED – Libération