Stoneweg, Icona Capital e CBH uniscono le forze e acquisiscono la piattaforma europea di Cromwell per 280 milioni di euro attraverso Stoneweg

-

Fulmine nel mondo del risparmio gestito immobiliare. Il gruppo svizzero Stoneweg raddoppia la propria quota di mercato nel settore immobiliare e raggiunge la cifra colossale di 8 miliardi di euro grazie all’acquisizione della piattaforma europea dell’investitore immobiliare Cromwell.

Due anni fa, Icona Capital di Forbes 30 Under 30 ex-alunni Max-Hervé George ha unito le forze con il gruppo di investimenti immobiliari Stoneweg. Oggi l’entità ha stipulato un nuovo accordo, questa volta con Cromwell Property Group, per acquisire la sua piattaforma europea di gestione dei fondi e i relativi co-investimenti. Sul tavolo ci sono 3,9 miliardi di euro di patrimonio immobiliare in gestione, per un importo complessivo di 280 milioni di euro, soggetto a rettifiche di chiusura e approvazioni normative.

Questa acquisizione include le attività di gestione dei fondi europei e gli interessi di Cromwell European REIT (“CEREIT”), una società quotata a Singapore del valore di 2,2 miliardi di euro, nonché di Cromwell Urban Italy Logistics Fund. “Questa importante transazione […] riunisce con successo due aziende complementari che condividono la stessa convinzione riguardo ai fattori strutturali, demografici e tecnologici che sono alla base di alcune categorie di asset immobiliari in Europa”spiega Jaume Sabater, fondatore e CEO di Stoneweg.

“Icona è entrata a far parte di Stoneweg come azionista e investitore strategico nel 2022, con il chiaro obiettivo di rendere l’azienda un attore globale leader nel settore immobiliare. spiega Max-Hervé George, fondatore e amministratore delegato di Icona Capital, azionista strategico di Stoneweg. In questo contesto, noi di Icona siamo molto lieti di aver partecipato a questa importante transazione, che fornisce la piattaforma a Stoneweg e Icona per raggiungere il loro obiettivo, rafforzando sia la loro presenza sul mercato che la loro partnership. »

Secondo i termini dell’operazione, Stoneweg acquisisce una quota del 27,8% di CEREIT (società di investimenti immobiliari quotata a Singapore con un portafoglio di 2,2 miliardi di euro); 100% della società singaporiana che gestisce CEREIT; 100% di Cromwell Europe Limited (asset manager europeo con un portafoglio di 1,7 miliardi di euro); e infine una partecipazione al 50% nel Cromwell Urban Italy Logistics Fund.

Un’unione che fa la forza

In totale, la piattaforma europea di Cromwell comprende più di 160 asset e 1.600 tenant, con 14 uffici in 12 paesi europei, attraverso un mix di fondi di gestione. Questa transazione trasformativa si baserà sui punti di forza e sugli ottimi track record di Stoneweg e Cromwell Europe per creare un’azienda immobiliare leader in Europa, con rapporti di capitale e offerte di prodotti diversificati.

Stoneweg, con sede a Ginevra, gestisce attualmente un patrimonio di circa 4 miliardi di euro e impiega più di 140 professionisti in 7 uffici in Europa e negli Stati Uniti. Dalla sua creazione nel 2015, ha effettuato più di 375 transazioni per un importo di 6,2 miliardi di euro. Negli ultimi anni ha continuato a diversificare la propria offerta di servizi lanciando Stoneweg Hospitality nel 2021 e la piattaforma Places & Experiences nel 2023.

Guidata dai cofondatori di Stoneweg Jaume Sabater (CEO) e Joaquin Castellvi (responsabile delle acquisizioni) e dal fondatore di Icona Max-Hervé George, azionista strategico di Stoneweg, la piattaforma combinata continuerà a operare sotto il nome Stoneweg. Beneficerà inoltre del sostegno di un altro dei suoi principali azionisti entrato nel capitale di Stoneweg pochi mesi dopo Icona Capital, il gruppo bancario svizzero CBH, rappresentato da Simon Benhamou, suo direttore generale, e che ha partecipato a questa operazione come finanziario consiglio.

Joaquín Castellvi

Il gruppo allargato gestirà asset per circa 8 miliardi di euro, fornendo competenze negli investimenti azionari e di debito e nello sviluppo nei settori residenziale, industriale leggero, logistica, ospitalità, uffici, cultura e persino tempo libero in non meno di 15 paesi europei. Questa nuova entità impiegherà più di 300 professionisti in 25 uffici.


Leggi anche : La nuova startup di intelligenza artificiale H raccoglie 220 milioni di dollari

-

NEXT i produttori di armi stanno finalmente accelerando