Come Harmony, una studentessa delle scuole superiori di Reims, è diventata la più giovane candidata al diploma di maturità del dipartimento

Come Harmony, una studentessa delle scuole superiori di Reims, è diventata la più giovane candidata al diploma di maturità del dipartimento
Come Harmony, una studentessa delle scuole superiori di Reims, è diventata la più giovane candidata al diploma di maturità del dipartimento
-

Non si tratta di metterci un’etichetta sopra. Per Sophie Line, se Harmony, 15 anni, è la più giovane candidata al Bac de la Marne quest’anno, non è perché abbia capacità straordinarie che la “super intelligente” o che si chiudesse nella sua stanza per ore a lavorare. “Ho avuto figli appassionati, la scuola permetteva loro di esprimersi”sottolinea subito questa residente di Sillery, rifiutandosi di mettere sua figlia in una scatola.

Harmony aveva 3 anni quando la sua famiglia si trasferì al dipartimento. Fu alla Farman International School, un istituto privato senza contratto, che prosperò. Sophie Line l’ha poi scelta perché più adatta alla situazione del figlio adottivo, che presentava un trauma legato all’abbandono. “L’ambiente faceva sì che ce ne fossero 10 per classe; c’erano molte uscite. È stata evidenziata la curiosità del bambino”, ricorda sua madre. Ed è così che Harmony ha saltato un anno; “come tutti i suoi compagni”. Poi un altro.

“È come se fossi sempre stato al livello che mi si addiceva; Non vedo la differenza di età, è più divertente per gli altri quando imparano la mia! »confida il giovane studente – che già abbiamo “preso per un insegnante!” » ride – molto a suo agio con il suo ambiente e le metodologie proposte. “L’insegnante di musica era anche l’insegnante di matematica. Ed è così che ci si sente a fare un corso in inglese! Ci lamentavamo ma ci è servito”ammette la liceale, che ha un bel ricordo degli anni universitari, anche se non tutto era roseo: “Lo sport non era una priorità”nota sua madre. «Ce n’erano ancora alcuni, ma i bambini non avevano accesso alla palestra come gli altri. »

Lungo la strada, Harmony si ritrova in una classe di sei su 3e. “Superare il certificato, è fantastico! » oggi riconosce la giovane, che ha affrontato la prova da candidata libera, essendo la sua scuola fuori contratto. Con questo in mente cerca una scuola superiore (la scuola Farman termina con le scuole medie). Sete di “miscuglio” e lezioni di giapponese – che alla fine non ha avuto –, Harmony, che dipende da Chagall, si rivolge a… Clemenceau. L’incontro con il vicepreside va a meraviglia. “Abbiamo avuto ottimi contatti, subito, sempre”rimarca il liceale che, per tornare al pubblico, ha dovuto superare nuove prove.

Non è precoce. È questa situazione che fa sì che un bambino dotato di capacità arrivi a questo punto.

Sophie Lineala madre di Harmony

“Era lo stesso legame dell’università: rispetto, riconoscimento per gli studenti che lavorano, che si investono”, sottolinea Sophie Line. “Gli sono molto grato, perché ha favorito questo inserimento nella scuola superiore” da Armonia. E aggiungere, con entusiasmo: “C’è una grande squadra!” Sono un genitore delegato, è incredibile la motivazione al 100% degli insegnanti nel motivare gli studenti; Non posso credere a tutto quello che è stato messo in atto. Sentiamo tante critiche alla scuola pubblica… È un’occasione, quando si esce da una struttura di ottimo livello, per entrare in un’altra come questa dove c’è tanto dinamismo. »

Quindi è naturale per lei che sua figlia, “è arrivata ad un livello molto molto alto da una scuola in cui è stata spinta”, si ritrova all’ultimo anno con un livello altrettanto buono. E conseguire il diploma di maturità pur essendo il più giovane. Lei, che aveva anche partecipato, al secondo anno, ad una spedizione scientifica di 15 giorni con 16 ragazzi, in totale autonomia, per effettuare rilievi glaciologici in Islanda. “Non è precoce. È questa situazione che fa sì che un bambino dotato di capacità arrivi a questo punto e voglia dedicarsi alla medicina senza fare domande”insiste sua madre. “Mostriamo loro che tutto è possibile. »

Alla facoltà di medicina prima di conseguire una laurea…

L’ultimo anno di Harmony è stato rovinato da emicranie croniche e mal di testa da tensione, che le hanno impedito di frequentare molte lezioni durante il secondo semestre. “Ne soffre da 9 anni, ma a febbraio è peggiorata” racconta sua madre. “C’è voluto tempo per trovare un protocollo che funzionasse”. Grazie agli insegnanti e al team ” straordinario “, la ragazza ha potuto raccogliere tutte le lezioni e i compiti. Ma con la mole di lavoro da recuperare, al giorno d’oggi è impossibile per lei superare il diploma di maturità. “Il CPE ci ha informato dei test sostitutivi a settembre. Ci sono dei veri e propri protocolli messi in campo dall’accademia”sottolinea Sophie Line. “Abbiamo beneficiato di un sostegno incredibile da parte della scuola. » “Non volevo ripetere un voto; Ho le capacità, non perderò un anno! »aggiunge Harmony, che entrerà alla facoltà di medicina a settembre con una laurea in accesso sanitario, con una specializzazione in scienze della vita, ancor prima di completare il diploma di maturità.

“La sessione di sostituzione è aperta ai candidati che, per cause di forza maggiore, non hanno potuto sostenere una o più prove del primo gruppo”, specifichiamo dal rettorato. “I candidati interessati motivano la propria assenza secondo i termini indicati nel loro invito. I voti ottenuti nelle prove sostitutive vengono computati per le prove della sessione normale che il candidato non ha potuto sostenere (prima o seconda prova di gruppo). I candidati conservano il beneficio della graduatoria del Parcoursup fino alle deliberazioni finali. »

Quest’anno la sessione sostitutiva si svolgerà dal 10 al 13 settembre per il diploma di maturità generale e tecnologico, dal 10 al 17 settembre per il diploma di maturità professionale e il 13 settembre per la prova scritta anticipata di francese.

-

PREV To The Moon è basato su una storia vera? La teoria del complotto che ha ispirato il film
NEXT Incendi boschivi: il Var e le Bocche del Rodano hanno messo la vigilanza arancione questo martedì