“La negligenza e la responsabilità delle autorità sono evidenti”

“La negligenza e la responsabilità delle autorità sono evidenti”
“La negligenza e la responsabilità delle autorità sono evidenti”
-

Un incendio che ha incendiato un deposito di munizioni dell’esercito ciadiano e ha provocato esplosioni nella notte tra il 18 e il 19 giugno 2024 a Ndjamena ha provocato almeno 9 morti e 46 feriti, secondo il governo. Per Mahamat Nour Ibedou, figura della società civile, questa catastrofe avrebbe potuto essere evitata: “ Con l’espansione della città il deposito si ritrovò un po’ all’interno del perimetro urbano. E, normalmente, questa era una situazione che poteva essere evitata. Avremmo dovuto spostarlo un po’ più lontano. »

A Chad, quali responsabilità e quali insegnamenti possiamo trarre dall’incendio della polveriera di Goudji che ha provocato almeno 9 morti e 46 feriti nella notte tra il 18 e il 19 giugno 2024? Il governo ha promesso che l’indagine” individuerebbe le responsabilità » e consentirebbe “ per agire ” in modo da ” non rivivere più questo fenomeno “.

Figura della società civile, il difensore dei diritti umani Mahamat Nour Ibedou ricorda che c’erano dei precedenti e che lo Stato non aveva agito. È anche preoccupato per i molteplici accampamenti militari e potenziali depositi di armi presenti nella città, anche nella presidenza, e chiede quindi alle autorità di spostarli fuori città per garantire la sicurezza della popolazione.

Lo stesso deposito aveva già preso fuoco »

Mahamat Nour Ibedou ricorda: “ Ci sono stati altri eventi come questo. Lo stesso deposito ha preso fuoco negli anni 1994-1995, credo. Non era stato fatto nulla. Avrebbero dovuto mettere tutte le garanzie di sicurezza per evitare questo genere di cose. Non è stato fatto. Ma la soluzione migliore sarebbe spostarla. »

Maggiori informazioni su RFI

-

PREV Morte di Andrée Gérard, ex direttrice della scuola di Nécy
NEXT Il Samsung Galaxy A54 è a metà prezzo per l’ultimo ribasso di vendita