“Una giornata bellissima… e un rifugio ancora in pericolo”

“Una giornata bellissima… e un rifugio ancora in pericolo”
“Una giornata bellissima… e un rifugio ancora in pericolo”
-

Due giorni dopo la giornata di beneficenza organizzata il 16 giugno sul sito di Merdassou, Helena Daelman è confusa sui risultati dell’evento che avrebbe dovuto ristabilire l’equilibrio finanziario del rifugio per animali di Livradais…

Due giorni dopo la giornata di beneficenza organizzata il 16 giugno sul sito di Merdassou, Helena Daelman è contrastante sui risultati dell’evento che avrebbe dovuto ripristinare l’equilibrio finanziario del rifugio per animali di Livradais, Inaya. “Prima di tutto vorrei ringraziare di cuore tutti coloro che si sono impegnati, che ci hanno aiutato, prima, durante e anche dopo questo giorno per noi molto importante. È stato un lavoro enorme e le persone hanno fatto un ottimo lavoro. In particolare per realizzare e garantire la logistica sul territorio, l’accoglienza, l’animazione in loco durante la svendita, la fiera animalista, la lotteria, la vendita dei biglietti e anche la ristorazione in loco. Senza dimenticare l’esibizione dei musicisti la sera. E poi abbiamo dovuto anche smontare e riporre tutta l’attrezzatura”, sottolinea il direttore.

Fa il punto proprio sull’obiettivo della giornata: l’economia della struttura. “Una volta pagate le tasse, il profitto di oggi è molto, molto lontano dal colmare il deficit del rifugio. Speravamo di riuscire a cancellare i 24mila euro di debito. Abbiamo a malapena 1.300 euro di utile. Dobbiamo incontrarci di nuovo per parlare di cosa succederà dopo. E continua a comunicare, lavora per salvare questo rifugio. » Ciò include altri prossimi eventi sul sito, rinnovando, tra l’altro, altre edizioni della serata musicale, della svendita e della fiera del benessere, indipendentemente da questo giorno, in un altro periodo dell’anno.


Molto presto al mattino e fino a tarda serata, volontari e dirigenti hanno animato la giornata.

CC.

Sabato il giorno dell’adozione

“Per quanto riguarda le finanze, sono convinta che le donazioni di privati, mecenati e aziende possano davvero aiutarci”, sottolinea Helena Daelman. Il che ci ricorda che “purtroppo il nostro rifugio non riceve alcun sussidio né dal Dipartimento né dal Comune. Che si tratti di sussidi operativi o di sussidi eccezionali, non abbiamo aiuti, il che rende le operazioni ancora più difficili. »

Inaya sta organizzando una giornata speciale per l’adozione di gattini al rifugio, questo sabato 22 giugno, così come una giornata Caddy a Terranimo, ad Agen.

-

PREV l’aggressore sospettato di omicidio un’ora prima
NEXT l’aggressore sospettato di omicidio un’ora prima