cosa ricordare di sabato 11 maggio

cosa ricordare di sabato 11 maggio
cosa ricordare di sabato 11 maggio
-

► Civili evacuati a centinaia di fronte all’offensiva russa

Centinaia di persone sono state evacuate sabato dalle aree vicine al confine russo, nella regione ucraina di Kharkiv, il giorno dopo che la Russia aveva lanciato un’offensiva di terra. “In totale sono state evacuate 1.775 persone”, ha scritto sui social network il governatore della regione, Oleg Synegubov, aggiungendo che nelle ultime 24 ore la Russia ha effettuato colpi di artiglieria e mortai su 30 località della zona. La regione di Kharkiv, la seconda città dell’Ucraina, è in gran parte sotto il controllo delle forze di Kiev dal settembre 2022.

Guerra in Ucraina, giorno 807: cosa ricordare di venerdì 10 maggio

“Dobbiamo interrompere le operazioni offensive russe e riprendere l’iniziativa”Lo ha detto sabato il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj. Lo ha riferito venerdì sera “combattimento intenso” su tutta la linea del fronte.

Una fonte militare ucraina ha detto che le forze russe erano avanzate di un chilometro in Ucraina e stavano tentando di farlo “creare una zona cuscinetto” in questa regione e nella vicina Sumy per prevenire attacchi al territorio russo. Le forze ucraine hanno aumentato gli attacchi all’interno della Russia e nelle aree dell’Ucraina occupate dai russi, in particolare contro le infrastrutture energetiche.

► L’Ucraina prende di mira un deposito petrolifero nella zona occupata dalla Russia

Sabato, le autorità insediate da Mosca nella regione di Lugansk, occupata dalla Russia nell’Ucraina orientale, hanno annunciato la morte di tre persone in un attacco ucraino, effettuato con missili di fabbricazione americana, contro un deposito petrolifero.

Il governatore Leonid Pasechnik ha detto che lo sciopero è avvenuto “avvolto in fiamme il deposito petrolifero e danneggiato le case circostanti”. “Il bilancio delle vittime è di tre e altre otto persone sono ricoverate in ospedale”ha dichiarato sui social network.

► La Russia afferma di aver preso il controllo di sei villaggi

Sabato il ministero della Difesa russo ha dichiarato che le sue forze hanno preso il controllo di sei villaggi nell’Ucraina orientale. Il ministero ha detto su Telegram che le truppe avevano ” rilasciato “ i villaggi ucraini di Borisivka, Ogirtseve, Pletenivka, Pylna e Strilecha nella regione di Kharkiv, vicino al confine con la Russia, dove venerdì le forze russe hanno lanciato un’offensiva di terra, così come il villaggio di Keramik nella regione di Donetsk.

—-

PODCAST – L’altra faccia della storia: ascolta la quinta stagione, dedicata all’Ucraina

-

PREV Accusato di omicidio in Ciad, un soldato francese si suicida in carcere
NEXT La Cina annuncia la fine delle manovre militari attorno a Taiwan denunciando una “palese provocazione”