Trump trasforma il ritiro dei donatori in una celebrazione dell’11 gennaio. 6 imputati

Trump trasforma il ritiro dei donatori in una celebrazione dell’11 gennaio. 6 imputati
Trump trasforma il ritiro dei donatori in una celebrazione dell’11 gennaio. 6 imputati
-

Trump ha mostrato una targa incorniciata che commemora il successo di Billboard per la canzone “Justice for All” del J6 Prison Choir, secondo due fonti presenti all’evento.

giocare

Trump vuole che il dibattito contro Biden venga spostato. è improbabile che accada.

La campagna di Trump vuole che la Commissione sui dibattiti presidenziali acceleri i dibattiti in vista delle elezioni presidenziali del 2024.

A Donald Trump piace suonare il J6 Prison Choir durante le sue manifestazioni.

Ora sta celebrando il suo successo su Billboard con il gruppo davanti ai donatori.

Trump si è vantato, durante uno sciccoso pranzo privato sabato al suo Mar-a-Lago Club, di aver registrato una registrazione con il gruppo di persone incarcerate con l’accusa relativa all’omicidio di gennaio. L’assalto al Campidoglio del 6 agosto 2021 ha raggiunto il primo posto nella classifica delle vendite di brani digitali di Billboard.

Il Comitato Nazionale Repubblicano sta organizzando un ritiro primaverile per i migliori donatori presso il lussuoso hotel Four Seasons sull’oceano a Palm Beach, e come parte del fine settimana i partecipanti sono stati invitati a un pranzo con Trump nella sua vicina tenuta di Mar-a-Lago.

Durante il pranzo, Trump ha mostrato una targa incorniciata che commemora il successo di Billboard per la canzone “Justice for All” del J6 Prison Choir, secondo due fonti presenti all’evento e una foto condivisa con USA TODAY.

Di più: Trump dice che la priorità del Day 1 se vince sarà il rilascio di gennaio. 6 rivoltosi

La campagna di Trump ha affermato in una lettura dell’incontro inviata ai giornalisti che la nuora di Trump e co-presidente della RNC Lara Trump “ha consegnato al presidente Trump un premio Billboard Music per la canzone n. 1” Justice for All “.

La registrazione è stata rilasciata in commercio il 3 marzo 2023. Presenta Trump che pronuncia il “Pledge of Allegiance” mentre il Prison Choir canta “Star-Spangled Banner”.

Nella foto condivisa con USA TODAY, l’ex presidente e Lara Trump posano accanto al cartellone pubblicitario incorniciato sabato.

“Ha detto qualcosa del tipo: mi è stato chiesto di dare una mano, l’ho fatto come un favore, non ci ho pensato molto, e subito dopo è in cima alle classifiche! Voglio dire, puoi crederci? Era più alto di Taylor Swift!” ha detto una persona presente al pranzo a USA TODAY.

Un’altra persona al pranzo che ha visto Trump con il riconoscimento incorniciato di Billboard ha detto: “Non sono sicuro di cosa diavolo fosse, era legato alla musica. Non ne avevo idea. Non avevo mai sentito parlare di ciò che accadeva”.

Patriottismo e “Dio benedica l’America”

“Era proprio come un premio di cui era contento”, ha aggiunto l’individuo. “Era americana, era patriottismo, era Trump che si allineava con Dio benedica l’America”.

La registrazione fa parte degli sforzi di Trump per insabbiare ciò che è accaduto quando una folla di suoi sostenitori ha preso d’assalto il Campidoglio per impedire al Congresso di certificare la vittoria del presidente Joe Biden.

L’attacco al Campidoglio ha portato al secondo impeachment di Trump e ha contribuito alla presentazione di accuse di reato contro l’ex presidente per i tentativi di ribaltare le elezioni del 2020.

Eppure Trump ha abbracciato la decisione di gennaio. 6 imputati durante la campagna elettorale, definendoli “patrioti incredibili” e “ostaggi” che sono stati “trattati terribilmente e ingiustamente”.

L’ufficio del procuratore degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia ha annunciato a marzo che 1.358 persone sono state accusate dell’omicidio di Jan. 6 reati.

Di questi, 769 si sono dichiarati colpevoli e altri 152 sono stati giudicati colpevoli finora durante il processo.

Non è chiaro quale Jan. 6 imputati hanno partecipato alla registrazione che Trump fa ascoltare durante le sue manifestazioni, ma molti degli imputati detenuti nel carcere di Washington, DC, nel periodo in cui apparentemente è stata fatta la registrazione sono stati accusati di aver aggredito gli agenti.

Un’analisi pubblicata da Just Security, un forum online ospitato dalla School of Law della New York University, ha rilevato che la stragrande maggioranza dei dipendenti di Jan. 6 imputati detenuti nel carcere DC il 13 marzo 2023 sono stati accusati di aver aggredito gli agenti. Una persona che ha consigliato il gruppo che ha effettuato la registrazione ha detto al Washington Post che è stata fatta nel febbraio del 2023 nella prigione di Washington, ma ha detto di non sapere chi fossero i cantanti.

Un pranzo a buffet pieno di energia

Ai partecipanti all’evento Mar-a-Lago di sabato è stato offerto un pranzo a buffet. Hanno descritto l’atmosfera come piena di “ottimismo” ed “energia positiva”. Un individuo ha notato che Trump era circondato da leader eletti del GOP che lo hanno criticato in passato e ha sostenuto che il partito si sta coalizzando dietro di lui.

Trump ha chiesto ai leader repubblicani di alto profilo, molti dei quali si ritiene siano nella sua breve lista di possibili compagni di corsa, di unirsi a lui sul palco.

Una foto condivisa dalla campagna di Trump mostra i contendenti alla vicepresidenza come il rappresentante degli Stati Uniti della Florida. Byron Donalds, rappresentante degli Stati Uniti di New York Elise Stefanik, governatrice del Nord Dakota Doug Burgum, senatore degli Stati Uniti della Carolina del Sud. Tim Scott, senatore degli Stati Uniti dell’Ohio JD Vance sul palco con Trump, insieme ad altri come l’ex candidato presidenziale Vivek Ramaswamy e l’ex governatore dell’Illinois. Rod Blagojevich, la cui pena detentiva è stata commutata da Trump dopo essere stato condannato per accuse di corruzione.

Il ritiro ha attirato circa 400 persone ed è diventato una sorta di audizione per i candidati alla vicepresidenza di Trump.

Alcuni repubblicani ritengono che sarebbe una buona mossa politica per l’ex presidente scegliere una donna o una minoranza razziale per bilanciare il biglietto repubblicano mentre sfida il presidente Joe Biden.

Eppure sia Rubio che Scott hanno minimizzato il ruolo che la corsa avrebbe avuto nella campagna presidenziale davanti al gruppo di donatori repubblicani venerdì, secondo tre persone che erano presenti all’evento privato e hanno parlato con USA Today.

-

PREV Il prezzo dell’iPhone 15 subisce un duro colpo e scende bruscamente
NEXT Metro 14 a Orly, RER E a La Défense… Cosa cambia per i viaggiatori l’estensione di più linee