I fornelli a gas possono causare asma nei bambini

I fornelli a gas possono causare asma nei bambini
I fornelli a gas possono causare asma nei bambini
-

50.000 casi di asma pediatrico innescati da stufe a gas e stufe nelle case. È questo il risultato di uno studio condotto negli Stati Uniti, da cui emerge l’impatto significativo che può avere l’esposizione a lungo termine al biossido di azoto emesso da questi dispositivi.

Molte persone stanno sostituendo i vecchi fornelli a gas nella loro cucina con piani cottura in ceramica o a induzione. E hanno ragione, secondo il nuovo studio pubblicato su Progressi della scienza da ricercatori dell’Università di Stanford, negli Stati Uniti, interessati agli effetti che ha gas rilasciati da questi apparecchi di cotturanonché da parte di stufe a gas e propano, sulla salute dei bambini. Secondo loro, l’assorbimento di piccole emissioni di diossido di azoto può, a lungo termine, portare a casi asma pediatrico. E nel paese, 50.000 bambini sarebbe interessato da questo problema.

Una delle principali fonti di inquinamento domestico

Il biossido di azoto viene creato quando il gas naturale viene bruciato ad alta temperatura. Conosciamo il suo effetti negativi sulla salute respiratoria da molto tempo. In realtà sono i veicoli termici a benzina e diesel i principali emettitori. E in una regione con l’aria inquinata come Parigi, ad esempio, tutti i residenti sono esposti a concentrazioni di biossido di azoto superiori a quelle raccomandate dall’OMS sulla qualità dell’aria. La seconda fonte di emissioni di biossido di azoto è il caldaie a gas, gasolio e legna. In ambito domestico anche i fornelli vanno monitorati attentamente perché, insieme al tabacco, sono tra le maggiori fonti di inquinamento indoor e la loro presenza rischia spesso di superare gli standard di qualità dell’aria raccomandati dalle autorità internazionali .

Per arrivare alla cifra di 50.000, i ricercatori hanno misurato i livelli di biossido di azoto in più di 100 cucine americane quando i fornelli erano accesi e hanno monitorato come il biossido di azoto si diffondeva nelle diverse stanze della casa, una volta spenti i fornelli. Hanno preso in considerazione diversi scenari, come l’apertura o meno delle finestre, l’intensità degli incendi, l’illuminazione degli ospiti in cucina… e si sono basati sui dati ottenuti da studi precedenti per conoscere la frequenza di accensione dei fornelli. Ciò ha fornito loro una stima complessiva dell’esposizione annuale al biossido di azoto. Da lì, hanno anche calcolato il numero approssimativo di nuovi casi di asma attesi, utilizzando i dati esistenti che collegano l’insorgenza di questa malattia all’esposizione all’inquinante.

Potrebbe interessarti anche:

⋙ Asma, allergie: due studi fanno scoperte importanti che potrebbero salvare vite umane

⋙ Come calmare un attacco d’asma senza Ventolin?

⋙ Cos’è l’asma da tempesta, di cui soffrono le persone allergiche ai pollini?

-

PREV Quando dovresti comprare dollari americani?
NEXT Fiamma olimpica: Jean Galfione, Kim Gevaert e Anita Wlodarczyk guideranno una staffetta collettiva a Marsiglia il 9 maggio per la Festa dell’Europa