La nuova arma di Google contro la pirateria dei dati sugli smartphone

La nuova arma di Google contro la pirateria dei dati sugli smartphone
La nuova arma di Google contro la pirateria dei dati sugli smartphone
-

Combattere e proteggersi dall’hacking dei dati sta diventando essenziale. Di conseguenza, Google ha faticato a trovare una soluzione e ha deciso di implementare una sorta di “preservativo USB”. Un’alternativa che potrebbe esserti utile!

Nel mondo di Internet nessuno è al sicuro dai criminali informatici. Avendo una forte presa su questo universo, si intrufolano gradualmente nella tua vita privata virtuale per rubare tutte le tue informazioni personali. Accedere a una singola e-mail o anche collegare uno dei tuoi dispositivi USB consentirà loro di mettere le mani su tutti i tuoi dati bancari, indirizzo personale e molto altro ancora. Nonostante ce ne siano troppi, Google è riuscita a trovare una strategia per contrastarli e proteggerti. Infatti, l’azienda di Mountain View prevede di lanciare nei prossimi giorni un dispositivo antipirata che descrive come un “preservativo USB”!

Google ti protegge come meglio può!

La tua batteria è scarica e vuoi ricaricare il tuo smartphone collegandolo ad una presa USB pubblica? Questo è un errore, poiché questa alternativa può essere molto rischiosa. Che si tratti di un aeroporto, di una stazione ferroviaria, di una stazione di servizio o altrove, è meglio evitarlo. Gli hacker sfruttano questo tipo di situazione per rubare tutti i tuoi dati non appena colleghi il tuo dispositivo.

Tuttavia, purtroppo sarai costretto a caricare il telefono per poterlo utilizzare. Pertanto, per preservare le tue informazioni personali da “sollevamento del succo”, che consiste nell’utilizzare la porta USB come modalità di trasferimento, Google ti offre uno strumento in grado di contrastare questo problema. Riguarda ” Preservativo USB“. Con questa opzione il tuo smartphone impedirà qualsiasi tipo di trasferimento di dati. Consentirà solo la corrente elettrica necessaria per ricaricare la batteria.

Preservativo USB, ad esn dispositivo contro la pirateria!

Avrai capito, il colosso americano del web ti permette di preservare i tuoi dati. Niente minaccerà i tuoi dati bancari, i tuoi account di posta elettronica, i tuoi indirizzi, i tuoi nomi utente e le tue password. Inoltre, va notato che la minaccia di “ sollevamento del succo » rimane minimo, secondo l’Autorità Android.

D’altra parte, Google è, proprio in questo momento, in procinto di inventare un dispositivo unico rimodellando il “ Modalità di blocco“, in modo che possa scivolare nel ruolo diun preservativo USB. Infatti, una volta attivata questa opzione, il tuo smartphone ne disattiverà a sua volta tutti i tipitrasferimenti dannosi. In altre parole, puoicarica la batteria e collega il telefono ovunque tu siacon la massima tranquillità.

Secondo le informazioni trasmesse,questo dispositivo sarà disponibile non appena verrà distribuito Android 15. Tuttavia, questo non sarà disponibile sistematicamente da altri produttori. Infatti, avranno la scelta se integrarlo, o meno, nel loro sistema. Ecco perché, prima di ogni nuovo acquisto, sarebbe saggio informarsi su questo argomento!

Ulteriori informazioni sui link di affiliazione

Il nostro team seleziona per te le migliori offerte. Alcuni link sono tracciati e potrebbero generare una commissione per MonPetitForfait senza che ciò influisca sul prezzo del tuo abbonamento. I prezzi sono forniti solo a scopo informativo e sono soggetti a modifiche. Vengono identificati gli articoli sponsorizzati. Clicca qui per maggiori informazioni.

-

PREV il pacchetto completo di Blink è a metà prezzo (4 telecamere + 1 videocitofono)
NEXT Questo gioco per Game Boy Advance ha impiegato 22 anni per vedere la luce