Tolosa-La Rochelle-Ronan O’Gara: “Quando ricevi due cartellini rossi, torni a casa”

Tolosa-La Rochelle-Ronan O’Gara: “Quando ricevi due cartellini rossi, torni a casa”
Tolosa-La Rochelle-Ronan O’Gara: “Quando ricevi due cartellini rossi, torni a casa”
-

In una conferenza stampa, l’allenatore del La Rochelle Ronan O’Gara ha discusso ampiamente delle ragioni della sconfitta della sua squadra nella semifinale di campionato contro il Tolosa.

Come reagisci a questa sconfitta?

Non sapremo mai se avremo la capacità di metterci alla prova nei soldi perché la partita era finita prima… Quando prendi due cartellini rossi, torni a casa… All’intervallo avevamo creato dei dubbi nelle loro teste , anche se i tolosani sono molto forti mentalmente. Con i pochi palloni a disposizione abbiamo segnato abbastanza facilmente. Il piano era quello giusto. Perché facciamo cose del genere, comunque? È questa la disciplina? Qualcos’altro ? Colpa mia ? Probabilmente. In ogni caso sono molto deluso per i tifosi del La Rochelle.

Cos’altro ?

Venerdì sera saremmo dovuti essere in quindici. Per noi è una cattiva abitudine che deve essere eliminata. Devo trascriverlo per provare a modificarlo a settembre. Senza questi cartellini rossi ovviamente avremmo potuto vincere. Secondo me c’è quindi qualcosa in cui giocarsi la finale per la vincente della sfida tra Bordeaux e Stade français.

Come analizza i cartellini rossi ricevuti da Uini Atonio e Reda Wardi?

Il rosso di Reda è rosso. Ha avuto un collasso e non c’è posto per questo su un campo da rugby. Tifo comunque il mio giocatore, anche se non possiamo apprezzare il gesto. Rosso di Uini, mi sembra che ci fosse un elemento attenuante, visto che il giocatore del Tolosa al momento dell’impatto si china. Ma la cosa migliore sarebbe stata placcare le caviglie. (fa una pausa) Credo che questa sconfitta durerà a lungo. Sarà difficile da digerire. Ma faccio i complimenti al Tolosa: questa squadra è lì nei momenti importanti.

Leggi anche:
Top 14 – Appunti da Tolosa – La Rochelle: Ramos e Mallia indicano la strada, Dulin all’inferno, Atonio e Wardi colpevoli

Lei sarebbe favorevole al cartellino rosso dopo venti minuti, dopo una partita come questa?

(scoppia a ridere) Ho 47 anni e sono della vecchia scuola: il cartellino rosso deve incidere molto in una partita. Sai, se fossimo stati giù tutta la sera, non avremmo questo dibattito. Ora proverò ad addestrarli un po’ meglio.

-

PREV Mercato: Richiesto dal PSG, Désiré Doué crea scalpore firmando!
NEXT Barça: Lamine Yamal, la strana scomparsa