Dipendente dal caffè? Ecco alcune alternative per ridurre i consumi

Dipendente dal caffè? Ecco alcune alternative per ridurre i consumi
Dipendente dal caffè? Ecco alcune alternative per ridurre i consumi
-

Consumato in eccesso, il caffè può essere dannoso per la salute.

Come il caffè, il tè e il mate hanno proprietà energizzanti.

Il succo di limone e la cicoria rinforzano l’organismo e contribuiscono al suo benessere.

Segui la copertura completa

Buono nel corpo, buono nella testa

Ammirato per le sue proprietà energizzanti, il suo gusto o il suo odore, il caffè è una delle bevande essenziali. Ma la caffeina può essere dannosa per il corpo se consumata in dosi troppo elevate. Quali sono allora le possibili alternative per bere meno? Ecco alcune idee.

  • Leggi anche

    Sappiamo perché il prezzo del caffè è alle stelle?

Perché trovare alternative al caffè?

Sebbene abbia innegabili proprietà stimolanti, il caffè non è esente da alcuni effetti indesiderati. Consumato in quantità eccessive può infatti avere conseguenze dannose per la salute. I rischi sono poi un aumento della pressione sanguigna, la comparsa di una forma di ansia, irritabilità o addirittura difficoltà ad addormentarsi.

Per limitare gli effetti negativi legati al consumo di caffè, l’Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare, ambientale e sanitaria sul lavoro (ANSES) raccomanda di non superare i 400 milligrammi al giorno, l’equivalente di tre tazze. Ma, “circa il 30% della popolazione adulta supera la soglia utilizzata per generare ansia., indica l’agenzia. Ecco perché è interessante trovare alternative a questa bevanda calda, così da evitare possibili complicazioni legate al suo consumo.

Il tè, spesso alleato di chi non ama il caffè, è un’interessante alternativa a questa bevanda. E per una buona ragione, anche se i suoi effetti energizzanti sono meno significativi di quelli del caffè, contiene comunque laina, che rinvigorisce il corpo. Il tè nero, in particolare, ne è ricco e può servire come sostituto del caffè mattutino. Il Matcha, una polvere di tè verde, produce anche un effetto stimolante sul sistema cognitivo, aiutando nel contempo a ridurre lo stress. Abbastanza per promuovere una buona salute cardio-metabolica. Oltre al suo aspetto energizzante, il tè è ricco di antiossidanti, utili per mantenere una buona salute generale dell’organismo.

Cicoria

Considerata talvolta un sostituto naturale del caffè, la cicoria proviene da una pianta erbacea e non contiene caffeina. Si rivela comunque un buon alleato al mattino, poiché apporta numerosi benefici. È particolarmente ricco di fibre e contribuisce quindi al mantenimento dell’equilibrio intestinale. Il suo carattere antidiabetico, antiossidante, vermifugo e prebiotico favorisce inoltre una buona digestione e riduce il rischio di malattie gastrointestinali. Bevendo la cicoria al mattino, l’organismo si rimette in forma per la giornata a venire. Un circolo virtuoso poiché più il tuo corpo sarà in forma, più avrai la voglia e la forza di intraprendere le cose.

Succo di limone

Ricco di antiossidanti, il limone è anche un’importante fonte di vitamina C. Bere il succo di limone al mattino ha l’effetto di “attivatore”Da “la vitamina C risveglia il sistema respiratorio, cardiovascolare e renale”, spiega il dietista-nutrizionista Nicolas Aubineau alla rivista Santé. Il succo di limone, diluito con acqua naturale o frizzante, stimolerà l’organismo al risveglio e quindi sostituirà il caffè senza alcun problema.

Compagno

Bevanda tradizionale sudamericana, il mate è rinomato per le sue proprietà energizzanti. E per una buona ragione contiene caffeina, anche se in dosi inferiori rispetto al caffè. Questo stimolante naturale combatte la fatica e migliora le prestazioni cognitive. Ha inoltre proprietà diuretiche e antiossidanti. Il mate può essere consumato dopo essere stato messo in infusione in acqua calda, ma rivela i suoi benefici anche bevuto freddo, o anche ghiacciato. Ognuno è libero di trovare la formula più adatta alle proprie esigenze.


Chloe BENOIST per TF1 INFO

-

PREV Il riscaldamento globale cambierà le aree in cui la malaria si diffonde in Africa
NEXT Bruciagrassi, questa spezia è la migliore per perdere peso dopo i 40 anni secondo questo medico