Fatti vari – Giustizia – Mariani, Guazzelli, Michelosi… la banda della Brezza Marina, una storia di clan e famiglie

-

Secondo i servizi investigativi e le confessioni di Claude Chossat, autoproclamatosi pentito di Sea Breeze, la banda criminale era formata da dieci famiglie. Fratelli che lavoravano in squadra e mettevano tutto nel piatto comune prima di dividere equamente i benefici delle loro attività tra i membri principali.

Nel 2008, la guerra fratricida che oppone la fazione di Francesco Mariani a quella di Riccardo Casanova assume le sembianze di una lotta tra vecchi e nuovi mondi. Riflettendo su tutti i membri della Brezza, è stato trasmesso agli eredi, ciascuno in qualità di agente “nel nome del padre“.

Jean-Luc Germani, Richard Casanova, Jean-Luc Codaccioni e Antoine Quilichini

Da sinistra a destra: Jean-Luc Germani, Richard Casanova, Jean-Luc Codaccioni e Antoine Quilichini. Modifica dell’LP

Nato nel 1965, Jean-Luc Germani è considerato l’erede di suo cognato, Richard Casanova, lui stesso presentato come un eminente membro degli Assassinati nel 2008, il “.Re Riccardo” aveva intrapreso una guerra fratricida contro un altro presunto membro della cosca criminale, Francesco Mariani.

Nell’entourage di Jean-Luc Germani, gli investigatori collocano Stéphane Luciani, Frédéric Federici ma anche Jean-Luc Codaccioni e Antoine Quilichini, entrambi assassinati il ​​5 dicembre 2017, nel parcheggio dell’aeroporto di Bastia-Poretta.

Francis, Christophe e Richard Guazzelli

Da sinistra a destra: Francis, Christophe e Richard Guazzelli. Modifica dell’LP

Francis Guazzelli è presentato come uno dei fondatori di La Brise de mer Secondo i servizi investigativi, Christophe, 32 anni, ha raccolto l’eredità criminale familiare, mantenendo in particolare i legami che univano la sua famiglia a quella di Jacques Mariani.

Assetato di vendetta“Secondo la polizia, è stato condannato per vasto traffico di droga con il presunto scopo di partecipare all’assassinio di Jean-Luc Codaccioni e Antoine Quilichini il 5 dicembre 2017 all’aeroporto di Bastia-Poretta. Gli investigatori mettono al suo fianco due sostenitori incrollabili: Richard Guazzelli, suo fratello maggiore di 34 anni, e Christophe Andreani, 36 anni. Tutti e tre sono sospettati di aver partecipato al duplice omicidio all’aeroporto e appaiono detenuti davanti al tribunale penale di Bouches-du-Rhône, da questo lunedì maggio 6.

Francesco e Giacomo Mariani

Da sinistra a destra: Francesco e Jacques Mariani.
Da sinistra a destra: Francesco e Jacques Mariani. Modifica dell’LP

Francesco Mariani viene presentato dalle forze dell’ordine come un pilastro della Sea Breeze, contrapposto, dal 2008, ad un altro eminente membro della cosca criminale: Riccardo Casanova. Ucciso nell’esplosione di un hangar il 12 gennaio 2009, era strettamente legato, secondo i servizi investigativi, a un altro fondatore di La Brise, Francis Guazzelli. Una vicinanza trasmessa alla generazione successiva, suo figlio Jacques, 58 anni, giudicato, da questo lunedì, per la sua partecipazione al duplice omicidio dell’aeroporto di Bastia-Poretta, insieme ai figli di Francis Guazzelli, Christophe e Richard. Per gli inquirenti i tre eredi condividevano poi la stessa sete di vendetta nei confronti del clan Germani.

Condannato più volte, Jacques Mariani è oggi in carcere, come lo è stato per più della metà della sua vita.

Ange-Marie Michelosi, padre e figlio

Ange-Marie Michelosi, padre e figlio.
Ange-Marie Michelosi, padre e figlio. Modifica dell’LP

Ucciso a colpi di arma da fuoco il 9 luglio 2008, il padre di Ange-Marie Michelosi è considerato dalla polizia il primo luogotenente di Jean-Jé Colonna, presentato come l’ultimo padrino corso e morto in un incidente stradale nel 2006. Era il proprietario di IL “Piccolo bar” che ha dato il nome alla banda criminale ajacciana.

Secondo i servizi investigativi, suo figlio, anch’egli di nome Ange-Marie, 35 anni, si era avvicinato agli eredi Guazzelli e Mariani, per vendicare la morte del padre sterminando il clan Germani. Incarcerato, comparirà lunedì 6 maggio nell’ambito del processo per il duplice omicidio di Jean-Luc Codaccioni e Antoine Quilichini.

15 morti in 10 anni

23 aprile 2008: Riccardo Casanova

3 luglio 2008: Daniele Vittini

12 ottobre 2008: Jean-Claude Tasso

12 gennaio 2009: Francesco Mariani e Carlo Fraticelli

10 febbraio 2009: Pierre-Marie Santucci

15 novembre 2009: Francesco Guazzelli

25 febbraio 2010: Benedetto Grisoni

6 settembre 2010: Giuseppe Antonio Demasi

5 dicembre 2010: Floriano Costa

28 ottobre 2011: Cristiano Leoni

7 agosto 2012: Maurizio Costa

31 maggio 2013: Francesco Masini

5 dicembre 2017: Jean-Luc Codaccioni e Antoine Quilichini

Tutto quello che c’è da sapere sullo storico processo che si aprirà lunedì ad Aix

16 persone sono sotto processo da lunedì fino al 3 luglio per il duplice omicidio avvenuto all’aeroporto di Bastia-Poretta il 5 dicembre 2017. Tra loro, Christophe Guazzelli, suo fratello Richard e Jacques Mariani, considerati gli eredi della banda criminale dei Sea Breeze Alleati di Ange-Marie Michelosi figlio, sono sospettati di aver fomentato un piano di sterminio di un clan avversario per vendicare i propri padri.

L’articolo completo è disponibile al seguente link: “VIDEO. Sea Breeze Gang: tutto quello che c’è da sapere sullo storico processo che si apre lunedì ad Aix”

-

PREV Il presentatore e scrittore Bernard Pivot muore a 89 anni – rts.ch
NEXT Pallamano-Giornata di commemorazione dei dispersi: la Federazione senegalese ha reso omaggio ai suoi morti