Tarbes. La residenza Le Stade festeggia il suo 5° anniversario

Tarbes. La residenza Le Stade festeggia il suo 5° anniversario
Tarbes. La residenza Le Stade festeggia il suo 5° anniversario
-

Nel marzo 2019, la residenza Arpavie “Le Stadium” ha aperto i battenti dopo aver affrontato diversi disaccordi tra eletti comunali.

Cinque anni dopo, i residenti, le famiglie, gli operatori sanitari, le équipe degli residenze, nonché il sindaco Gérard Trémège, i suoi vice, Andrée Doubrère, Véronique Dutrey e diversi membri della direzione di Arpavie sono venuti a celebrare l’evento.

“Oggi vedo chiaramente che la dinamica direttrice Caroline Crouau ha saputo affrontare brillantemente la sfida”, sottolinea Gérard Trémège. “Il suo lavoro ma anche quello del suo team hanno permesso di trasformare questo luogo in un luogo conviviale e premuroso”.

Mostre, riprese, introduzione ai vari sport, le attività non sono mancate. Grazie al sostegno del Consiglio regionale e del Comune di Tarbes, i progetti di residenze indipendenti continueranno ad affluire. E i residenti lo sanno bene. “Ci piace molto il team del residence”, ha confidato una delle residenti, la signora Barthélemy.

“Ci ascolta ed è attenta alle nostre esigenze. Tra Caroline, Florence, Nadège e il suo sorriso, Maité il nostro uccellino isolano, Hélène la professionista, Maria l’aiutante affascinante e riservata e Nathalie che non è mai a corto di idee per farci divertire, siamo viziati .”

Ed è stato anche con un mazzo di fiori per ogni membro della squadra e una canzone originale, scritta e suonata sulle note di “Tarbaise Mandolins”, che i residenti hanno cantato per il personale della residenza in compagnia del gruppo I matti Mescolare.

Questa è una vera prova d’amore.

-

PREV Patrick Clément appende i guanti
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France