Un ladro della Dordogna condannato per una serie di furti nel Périgord Vert, nella Corrèze e nell’Haute-Vienne

Un ladro della Dordogna condannato per una serie di furti nel Périgord Vert, nella Corrèze e nell’Haute-Vienne
Un ladro della Dordogna condannato per una serie di furti nel Périgord Vert, nella Corrèze e nell’Haute-Vienne
-

Ha rubato gioielli d’oro, orologi e persino oggetti da collezione. Un 29enne residente in Dordogna è stato condannato martedì dal tribunale di Tulle per una serie di 11 furti commessi in abitazioni private tra marzo 2023 e marzo 2024. Ogni volta è entrato nella loro abitazione rompendo una finestra o una porta del patio.

Dordogna, Corrèze e Haute-Vienne

Il ladro ha perlustrato ben nove comuni, tra la Dordogna, l’Haute-Vienne e la Corrèze. In Dordogna entrava nelle case Sainte-Eulalie-d’Ans, Mialet, Saint-Jory-de-Chalais e Saint-Pantaly-d’Excideuil.

I gendarmi della brigata di ricerca Tulle lo hanno arrestato il 21 marzo, dopo diversi mesi di indagini. Era stato identificato da testimoni che avevano avvistato il suo veicolo. Nella sua casa in Dordogna, gli investigatori lo hanno trovato una quarantina di gioielli d’oro e oggetti da collezione, nonché gli strumenti utilizzati per commettere le effrazioni.

Era già stato condannato per furto

Martedì scorso il tribunale lo ha condannato a cinque anni di reclusione. Tornò in prigione. Per cinque anni non gli è stato più permesso di comparire a Corrèze; il suo veicolo e il suo telefono gli sono stati confiscati; In passato era già stato condannato più volte per furti. Gli oggetti dichiarati rubati dalle vittime sono stati restituiti dagli investigatori. Il resto dei gioielli è stato fotografato e pubblicato sul sito web della gendarmeria www.mes-objets-voles.fr

#French

-

PREV Ottawa assicura che i servizi RCMP nella Columbia Britannica continueranno
NEXT La Grosse Journe Recycleries (ex sito di segheria) Moustey