Una casa di Frank Lloyd Wright venduta per una miseria

-

Dopo diverse proposte d’acquisto infruttuose, la residenza progettata da Frank Lloyd Wright a Chicago ha finalmente trovato un acquirente, riferisce Gli affari di Chicago di Crain. Lo scorso agosto, l’agente immobiliare Joe Schiller, di @Properties Christie’s International Real Estate, lamentava di aver avuto difficoltà a vendere la proprietà nonostante il suo prezzo iniziale di 75.000 dollari (70.192 euro). Una somma irrisoria rispetto alla maggior parte dei criteri della residenza, ma soprattutto rispetto all’architetto che l’ha progettata. “Di solito non ho difficoltà a vendere immobili, ma questa è una vera sfida”disse in quel momento.

La facciata delle case a schiera è classificata e non può essere modificata se non per riparazioni necessarie.

Foto: Joe Schiller

La ragione logica di ciò? La casa, con una camera da letto e un bagno, è abbandonata e svuotata dei suoi occupanti. Un tour virtuale mostra un interno in pessime condizioni, ma che forse rappresenta anche un’interessante opportunità per un appassionato di Wright che desideri dare nuova vita a una delle sue prime opere. “Dobbiamo trovare fan di Frank Lloyd Wright che apprezzino il valore storico della casa e siano coinvolti nel processo di restauro”, Schiller si disperava. Il suo desiderio è stato esaudito: secondo Quello di CrainAndy Schcolnik, promotore locale e architetto di formazione, avrebbe firmato un contratto di vendita per l’acquisto della casa.

“Non è l’affare del secolo, ma è un gesto d’amore”, ha assicurato il nuovo proprietario. La residenza fa parte del complesso di appartamenti Waller, un progetto che l’architetto progettò nel 1895 su commissione del promotore immobiliare Edward C. Waller. Secondo il Frank Lloyd Wright Trust, i cinque edifici adiacenti sono stati costruiti come alloggi a basso costo, ciascuno dei quali ospita quattro appartamenti con una camera da letto. Wright iniziò il progetto poco prima del suo trentesimo compleanno, poco dopo aver avviato la propria azienda e aver lasciato la sua posizione di capo disegnatore presso Adler and Sullivan. “Questi appartamenti sono considerati uno dei primi esempi di edilizia sovvenzionata a Chicago”indica una targa posta all’ingresso del complesso. “Il design semplificato della facciata indica che il giovane architetto si è allontanato dal design tradizionale per abbracciare i principi astratti e moderni che in seguito gli hanno portato fama internazionale. »

Gli interni sono stati completamente rinnovati.

Foto: Joe Schiller

edificio abbandonato demolito

I venditori speravano di trovare un proprietario disposto a ristrutturare questa proprietà storica.

Foto: Joe Schiller

Secondo Quello di Crain, i precedenti proprietari, Thomas Garrity, Sam Fiorenzo e Jerome Guerriero, acquistarono la casa nel 2003 per 88.500 dollari (82.760 euro) con l’intenzione di restaurarla, ma il progetto è cresciuto a dismisura e non è mai stato portato a termine con successo. I vicini che condividono le mura con l’unità fatiscente sono ansiosi di accogliere un nuovo arrivato che possa riportare la casa in condizioni ospitali.

Se non è stato comunicato l’importo esatto dell’operazione, esso corrisponde a circa un terzo del prezzo pagato dai venditori, ovvero circa 26.500 dollari (24.781 euro). A questo prezzo, questa è una delle residenze Wright meno costose (se non la meno costosa) vendute negli ultimi anni. Andy Schcolnik, invece, prevede di investire almeno 200.000 dollari (187.000 euro) in lavori di ristrutturazione e sta studiando attivamente i progetti originali dell’architetto per riprodurre la casa il più fedelmente possibile.

Articolo originariamente pubblicato in ANNO DOMINI. NOI.

-

NEXT Arte in Lussemburgo: l’arte di strada è esposta su 200 metri