Affittare un Airbnb a Barcellona è quasi finito: la città metterà presto fine agli affitti stagionali

Affittare un Airbnb a Barcellona è quasi finito: la città metterà presto fine agli affitti stagionali
Affittare un Airbnb a Barcellona è quasi finito: la città metterà presto fine agli affitti stagionali
-

Le decine di migliaia di autorizzazioni per affitti stagionali concesse dal Comune saranno revocate entro novembre 2028.

La città di Barcellona ha dichiarato venerdì 21 giugno di voler vietare completamente gli affitti stagionali entro il 2028, unendosi così all’elenco delle destinazioni turistiche desiderose di arginare l’impennata del costo degli alloggi che grava sulla sua popolazione. Jaume Collboni, sindaco socialista della capitale catalana, ha annunciato che le decine di migliaia di autorizzazioni per affitti stagionali concesse dal comune saranno revocate entro novembre 2028.

Prezzi in rialzo

“Stiamo rispondendo a quello che secondo noi è il problema principale del Barcellona”, ha spiegato l’eletto. Il boom degli affitti stagionali a Barcellona, ​​la città spagnola più frequentata dai turisti stranieri, ha comportato un aumento del costo degli alloggi per molti barcellonesi che non possono più permettersi un alloggio lì. A testimonianza di questo aumento, il prezzo degli affitti è aumentato del 68% negli ultimi dieci anni mentre è aumentato del 38% per gli acquisti, ha osservato Jaume Collboni.

Barcellona si unisce così a molte altre grandi destinazioni turistiche che desiderano frenare o vietare gli affitti stagionali, come New York, Lisbona e persino Berlino.

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole