Questo è ciò che ha bevuto Justin Timberlake la notte in cui è stato arrestato

Questo è ciò che ha bevuto Justin Timberlake la notte in cui è stato arrestato
Questo è ciò che ha bevuto Justin Timberlake la notte in cui è stato arrestato
-

L’“unico martini” bevuto da Justin Timberlake la notte in cui venne arrestato per guida in stato di ebbrezza non è altro che un cocktail preso dal mondo di James Bond, riporta il Bestia quotidiana.

• Leggi anche: Justin Timberlake in tribunale per guida in stato di ebbrezza

• Leggi anche: Il cantante Justin Timberlake è stato arrestato

Secondo fonti che hanno parlato con i media americani, il popolare cantante, che aveva trascorso la serata al bar dell’American Hotel di Sag Harbor, si sarebbe gustato un Vesper Martini. Questo cocktail è stato inventato niente meno che da Ian Flemming, l’autore che ha creato il personaggio di James Bond, per il suo romanzo Casino Royale, pubblicato nel 1953.

La bevanda prende il nome in onore di Vesper Lynd, un doppio agente trovato al centro della trama del romanzo, che ha ispirato il lungometraggio omonimo uscito nelle sale nel 2006.


Il Vesper contiene vodka, gin, Lillet e una scorza di limone. Questo cocktail contiene solitamente quattro once di alcol ed è noto per essere particolarmente robusto.

“Si potrebbe dire che il contenuto alcolico di questo martini è il doppio di quello di qualsiasi altro cocktail”, afferma il blogger Moody Mixologist.

Durante il suo arresto lunedì sera, Justin Timberlake ha affermato di aver bevuto solo un martini, ma le autorità non sono state in grado di determinare la quantità di alcol che aveva ingerito, poiché il cantante si è rifiutato di fare l’etilometro per tre volte.

L’artista 43enne si è dichiarato non colpevole di guida in stato di ebbrezza. È stato rilasciato martedì con la promessa di comparire in tribunale.

-

PREV Donald Trump interrompe il suo discorso di insediamento dopo l’attentato contro di lui
NEXT Su Spotify, il vicepresidente di Donald Trump è un fan degli artisti apertamente anti-Trump