Saulos Chilima: nessun sopravvissuto nell’incidente aereo con a bordo il vicepresidente del Malawi

Saulos Chilima: nessun sopravvissuto nell’incidente aereo con a bordo il vicepresidente del Malawi
Saulos Chilima: nessun sopravvissuto nell’incidente aereo con a bordo il vicepresidente del Malawi
-
Didascalia immagine, Saulos Chilima è vicepresidente da 10 anni
Informazioni sull’articolo
  • Autore, Wedaeli Chibelushi
  • Ruolo, notizie della BBC
  • 11 giugno 2024, 09:15 GMT

    Aggiornato un’ora fa

Il relitto dell’aereo che trasportava il vicepresidente del Malawi è stato ritrovato senza sopravvissuti, ha detto il presidente Lazarus Chakwera.

Saulos Chilima e altri nove stavano volando verso casa lunedì mattina quando il loro aereo è scomparso dai radar dell’aeroporto.

L’aereo, un aereo militare, stava volando in condizioni meteorologiche avverse.

I soldati hanno cercato l’aereo nella foresta di Chikangawa.

Leggi anche su BBC Africa:

Martedì, in una conferenza stampa, il presidente Chakwera ha detto che il comandante delle forze di difesa del Malawi lo aveva informato che l’operazione di ricerca e salvataggio era stata completata e che l’aereo era stato ritrovato.

Il signor Chakwera ha detto di essere “profondamente rattristato e dispiaciuto” nell’informare i malawiani di questa terribile tragedia.

Ha detto che la squadra di soccorso ha trovato l’aereo completamente distrutto.

Il presidente Chakwera ha reso omaggio a Chilima, descrivendolo come “un brav’uomo”, “un padre devoto” e “un meraviglioso vicepresidente”.

“Considero uno dei grandi onori della mia vita averlo avuto come mio vice e come consigliere”, ha aggiunto.

Il comandante delle forze di difesa del paese ha detto martedì che il tempo nebbioso intorno alla foresta di Chakangawa ha ridotto la visibilità.

Il signor Chilima era in viaggio per partecipare al funerale di un ex ministro.

L’aereo delle Forze di Difesa del Malawi “è scomparso dai radar” dopo aver lasciato la capitale, Lilongwe, lunedì mattina.

L’atterraggio sarebbe dovuto avvenire all’aeroporto internazionale di Mzuzu, nel nord del paese, poco dopo le 10:00 ora locale (09:00 BST).

Il vicepresidente e il presidente provengono da partiti diversi ma i due hanno unito le forze per formare un’alleanza nelle elezioni del 2020.

Il dottor Chilima, 51 anni, stava andando a rappresentare il governo al funerale dell’ex ministro Ralph Kasambara, morto quattro giorni fa.

Anche l’ex First Lady Shanil Dzimbiri era a bordo dell’aereo decollato dalla capitale Lilongwe lunedì mattina.

Doveva atterrare all’aeroporto della città settentrionale di Mzuzu, ma è stato respinto a causa della scarsa visibilità.

Il signor Chakwera aveva già cancellato il suo volo per le Bahamas, previsto per lunedì sera.

Il motivo della scomparsa dell’aereo non è ancora noto, ha detto il generale Valentino Phiri al signor Chakwera.

Il signor Chilima stava andando a rappresentare il governo al funerale dell’ex ministro Ralph Kasambara, morto tre giorni fa.

Il signor Kunkuyu ha detto: “L’aeroporto dove avrebbe dovuto atterrare, situato nella parte settentrionale di Mzuzu, era il più vicino al luogo in cui si sarebbe svolto il funerale”.

Il dottor Chilima era vicepresidente del Malawi dal 2014.

Era molto popolare in Malawi, soprattutto tra i giovani, riferisce l’agenzia di stampa AFP.

Tuttavia, il dottor Chilima è stato arrestato e accusato nel 2022 con l’accusa di aver accettato denaro in cambio dell’assegnazione di contratti governativi.

Il mese scorso, la corte ha ritirato le accuse contro di lui, senza motivare la sua decisione.

Il dottor Chilima è sposato con due figli.

Chi è Saulos Chilima?

È stato vicepresidente per 10 anni, prima sotto l’ex presidente Peter Mutharika, che lo ha scelto dal settore imprenditoriale per ricoprire la seconda carica più alta nel governo.

È stato descritto come un “realista” e un “maniaco del lavoro”, ma potrebbe essere stato definito al centro delle accuse di corruzione nel governo.

Prima come accusatore, poi come accusato.

Prima di diventare vicepresidente nel 2014, Chilima è stato amministratore delegato della principale società di telecomunicazioni del paese, Airtel Malawi, il primo malawiano a guidare l’organizzazione.

Secondo quanto riferito, il signor Mutharika ha affermato di collaborare con una persona “affidabile e produttiva”.

Ma quattro anni dopo, Chilima litigò con il presidente, accusando il governo di non fare abbastanza per combattere la corruzione e proteggere alcune persone.

Secondo la legge del Malawi, il presidente non può licenziare il vicepresidente. Chilima ha sfidato le richieste di dimissioni, anche se ha sfidato pubblicamente il governo di cui faceva parte.

Successivamente ha fondato il suo partito politico, lo United Transformation Movement (UTM), chiedendo cambiamenti radicali e riforme nel paese.

Ha partecipato alle elezioni presidenziali del 2019 come candidato del partito ed è arrivato terzo.

Mutharika vinse quelle elezioni, ma furono successivamente annullate dalla più alta corte del Malawi a causa di diffuse irregolarità.

Era la prima volta in Africa che il risultato di un’elezione veniva annullato da un tribunale e il presidente in carica veniva successivamente sconfitto in una nuova votazione.

Il signor Chilima è stato il compagno di corsa di Lazarus Chakwera nella storica rielezione del 2020.

Chakwera, che era arrivato secondo nello screditato sondaggio del 2019, è stato eletto presidente con grande successo e Chilima è diventato il suo vicepresidente.

Ma presto anche il vicepresidente dovrà affrontare le accuse di corruzione, contro le quali si era così mobilitato durante la precedente amministrazione.

È stato arrestato nel 2022 con l’accusa di aver ricevuto denaro in cambio di influenza sull’aggiudicazione di appalti pubblici, cosa che ha negato.

Il presidente ha licenziato altri funzionari che erano stati nominati insieme a lui.

Poiché non poteva licenziare il vicepresidente, il signor Chakwera ha promesso che non avrebbe più delegato alcun compito ufficiale al signor Chilima durante il processo.

Ma le accuse sono state ritirate il mese scorso, senza alcuna motivazione, sollevando interrogativi sulla gestione dei casi di corruzione.

Prima di diventare un peso massimo della politica in Malawi, Chilima ha ricoperto altre posizioni di rilievo nel settore aziendale, tra cui Coca Cola e Unilever.

Era un economista e ha conseguito un dottorato in gestione della conoscenza.

Mentre era al governo, è stato anche ministro responsabile della pianificazione economica e delle riforme del settore pubblico.

Il sito web del governo dice che era un “realista”, un “maniaco del lavoro” e un “combattente”.

Il signor Chilima è nato il 12 febbraio 1973 nel distretto di Ntcheu, nel Malawi centrale.

Lascia la moglie Mary e due figli, Sean ed Elizabeth.

Altri articoli sul Malawi:

-

PREV Un uomo di 28 anni incriminato dieci anni dopo l’omicidio del suo vicino di casa nel Var
NEXT Francia – Mondo – Il Senegal diventa ufficialmente un Paese produttore di petrolio