Boccard, con sede a Lione, vuole rilevare la Leroux & Lotz Technologies di Nantes

Boccard, con sede a Lione, vuole rilevare la Leroux & Lotz Technologies di Nantes
Boccard, con sede a Lione, vuole rilevare la Leroux & Lotz Technologies di Nantes
-

L’industriale lionese Boccard (3.000 dipendenti nel mondo) annuncia di aver avviato trattative esclusive per l’acquisto della società Leroux & Lotz Technologies (LLT), che impiega più di 100 dipendenti in Europa, e con sede a Nantes. L’esperto in caldaie industriali appartiene attualmente al gruppo Altawest, produttore di apparecchiature e fornitore di servizi per i settori dell’energia e dell’ambiente.

Finalizzazione dell’operazione prevista per l’avvio dell’anno scolastico 2024

L’operazione dovrebbe essere finalizzata all’inizio del prossimo anno scolastico. Fondata nel 1946, LLT progetta e produce sistemi di combustione e gassificazione, caldaie a biomassa e rifiuti. Sviluppa inoltre tecnologie per la cattura del carbonio e servizi di supporto alle operazioni.

Accelerare nel mercato della decarbonizzazione industriale

Bruno Boccard, presidente dell’omonima azienda, intende “consolidare [son] offerta per diventare leader europeo.” “Questa importante acquisizione riflette la nostra strategia di avanzamento della catena del valore”, aggiunge il manager. Un asse strategico per Boccard che intende accelerare sul mercato della decarbonizzazione dell’industria attraverso sistemi di recupero di rifiuti e biomasse e Cattura della CO2.

Soluzioni chiavi in ​​mano

L’acquisizione mira quindi a proiettare Boccard-LLT al rango di leader europeo negli impianti termoelettrici rinnovabili integrati per la valorizzazione di biomasse e rifiuti. La combinazione del know-how del produttore di apparecchiature di Lione – attraverso la sua divisione Boccard Energy Solutions – e di LLT consentirà di progettare e produrre processi di costruzione di centrali elettriche che integrano caldaie, recupero di energia, trattamento dei fumi e cattura del carbonio.

Creata nel 1918 e con sede a Villeurbanne (Rodano), l’ETI con sede a Lione si presenta come “un esperto in scambio termico, integrazione di turbine e trattamento dei fumi” e porta anche il suo know-how storico come produttore e fornitore di apparecchiature industriali (. ingegneria, produzione, manutenzione, soluzioni digitali, ecc.), nella gestione di progetti chiavi in ​​mano.

-

PREV LIVE – Elezioni europee: ultimo tratto per i candidati, giovedì Macron parlerà
NEXT VIETNAM – ECONOMIA: L’inflazione mina il prezzo del dong vietnamita