Costi di costruzione 2023: Nizza, Parigi e Lione tra le 50 città più care al mondo

Costi di costruzione 2023: Nizza, Parigi e Lione tra le 50 città più care al mondo
Costi di costruzione 2023: Nizza, Parigi e Lione tra le 50 città più care al mondo
-

Nizza, Parigi e Lione rientrano nella Top 50 delle città in cui costruire è più costoso, rispettivamente al 32°, 35° e 42° posto della classifica mondiale. Sul podio Londra, Ginevra e Zurigo. In tutta la Francia si osserva una stabilizzazione del mercato complessivo delle costruzioni nel 2023, stimolato da un rallentamento dell’inflazione rispetto ai picchi registrati nel 2022 e dagli investimenti legati ai Giochi Olimpici e ai grandi progetti infrastrutturali di trasporto pubblico. Tuttavia, l’aumento dei tassi di interesse e dell’inflazione continuano a ostacolare gli investimenti e a rallentare i nuovi progetti di costruzione. È il caso del settore immobiliare, che nel 2023 ha registrato un calo del 50% degli importi degli acquisti. Il fenomeno è più marcato nel mercato immobiliare residenziale e commerciale, in particolare negli uffici, che si trovano in una situazione di overffering a partire dal 2023. Pandemia di Covid-19, in particolare nelle aree periurbane e nei distretti commerciali non centrali. Al contrario, i settori alberghiero, logistico, delle energie rinnovabili, dell’industria e della tecnologia si distinguono per la loro domanda crescente in Francia. Ciò è particolarmente vero per i data center. Secondo Hassen Naifer, Senior Cost Manager di Arcadis, i data center rappresentano una tipologia di asset che costituisce un’eccezione in un mercato immobiliare in crisi. La richiesta è tale che è difficile tenere il passo, senza dimenticare che si tratta di progetti lunghi, complessi e tecnicamente difficili.

-

PREV A 60 anni hanno osato intraprendere così e hanno vinto tutto
NEXT Jordan Bardella e Gabriel Attal: cosa sappiamo della loro relazione fuori dal set?