Eurovision 2024: 10 cose da sapere su Nemo, lo svizzero che vinse con la sua canzone “The Code”

Eurovision 2024: 10 cose da sapere su Nemo, lo svizzero che vinse con la sua canzone “The Code”
Eurovision 2024: 10 cose da sapere su Nemo, lo svizzero che vinse con la sua canzone “The Code”
-

l’essenziale
La Svizzera ha vinto la 68esima edizione dell’Eurovision grazie alla vittoria di Nemo e della sua canzone “The Code”. Slimane ha concluso al 4° posto. Chi è Nemo, un candidato superpotente che ha saputo sedurre giurie nazionali e telespettatori europei?

Era uno dei favoriti. E ha vinto. Nemo, il candidato svizzero, che era in competizione con la canzone “The Code” è stato incoronato grande vincitore dell’Eurovision, a Malmö, in Svezia, poco prima dell’una di notte. Un’edizione segnata dalle polemiche sul mantenimento della candidatura israeliana in tempo di guerra e da diverse manifestazioni in Svezia.

All’Eurovision, il 50% dei punti vengono assegnati da una giuria di professionisti in ciascun paese e il 50% tramite chiamate e SMS dei telespettatori europei. Nemo ha saputo sedurre gran parte delle giurie perché 22 su 37 gli hanno assegnato il massimo dei punti. È arrivato primo davanti a Francia e Croazia. Sommando i voti dei telespettatori, la Svizzera è rimasta al primo posto, la Croazia al secondo e l’Ucraina al terzo. La Francia è arrivata quarta con “Mon amour” di Slimane e Israele al quinto posto.

È la terza volta che la Svizzera vince l’Eurovision, dopo Lys Assia nel 1956 e Céline Dion nel 1988. Ma chi è Nemo, il grande vincitore?

1 – Un artista di 25 anni

Nemo è il suo nome d’arte. Nella vita reale il suo nome è Nemo Mettler. È nato nel 1999 a Bienne nel cantone di Berna in Svizzera. Ha quindi 25 anni. Ha una sorella minore. I suoi genitori gestivano un’azienda fallita all’inizio degli anni 2010.

2 – Candidato “Incredibile Talento” a 15 anni

Nemo ha sviluppato molto presto la sua fibra artistica. All’età di 13 anni ha interpretato un ruolo nel musical “Ich war noch niemals in New York”. A 15 anni è apparso come rapper nella versione svizzera di «Incroyable talent». Fu quell’anno che pubblicò il suo primo EP. Ha poi goduto di un relativo successo nel suo paese.

3 – Un musicista esperto

Nemo ha imparato a suonare il violino a 3 anni, a suonare la batteria a 8 e da adulto ha studiato per un anno canto solista jazz e pop all’Università delle Arti di Zurigo. Nel 2017 ha ricevuto lo Swiss Music Award per il miglior talento e nel 2018 ha collezionato altri quattro trofei.

4 – Si definisce non binario

Nell’autunno del 2023, Nemo si dichiarò non binario in un’intervista a un giornale svizzero. “Non mi sento né un uomo né una donna”, titolava l’articolo. “Mi piace pensare al genere come a una galassia, immaginandomi come una piccola stella, che fluttua da qualche parte al suo interno. È lì che mi sento più me stessa.” Essere non binari significa non riconoscersi strettamente femminile o strettamente maschile.

5 – “The Code” ne evoca la natura binaria

“The Code” esplora il fatto di non sentirsi uomo o donna, il viaggio intrapreso per trovare la propria identità ma anche la propria emancipazione e realizzazione.

Canta in particolare: “Io, sono stato all’inferno e sono tornato per rimettermi in carreggiata / Ho decifrato il codice, woah / Come le ammoniti, ho appena dato tempo / Ora ho trovato il paradiso”.

In un’intervista con 20 minuti Svizzeraafferma il vincitore: “La questione principale era sapere dov’è il mio posto se non sto né da una parte né dall’altra. Descrivo tutta questa evoluzione personale fatta di momenti molto belli ma anche molto difficili”.

6 – Un pezzo scritto in un giorno

Ci è voluto solo un giorno per scrivere il testo e la musica di “The Code”. Al primo ascolto, i cambiamenti di ritmo possono risultare sconcertanti. La canzone è efficace e mescola rap, drum and bass e opera con una trovata che ricordiamo: “who oh oh”. È stato scritto un anno fa, in compagnia di un compositore svedese, un produttore norvegese e un produttore svizzero.

7 – Uno showman

Nemo ha energia da vendere! Guarda di nuovo la sua esibizione all’Eurovision. In piedi, sdraiato, saltellando sul palco, correndo da un’estremità all’altra o stando in equilibrio su una piattaforma circolare.

8 – Uno strano inno

Secondo la rivista Tetu, “The Code” è già un inno queer. Per la rivista, la canzone è “potente e commovente, e funziona anche come un inno queer” [“Personne dont l’orientation ou l’identité sexuelle ne correspond pas aux modèles dominants”].

9 – Personalità in “Mask Singer”

Come la Francia, anche la Svizzera ha la sua versione di “Mask Singer”, uno spettacolo musicale in cui personalità cantano nascoste in imponenti costumi di animali. Nemo ha recentemente preso parte al gioco, travestito da panda.

10 – Nemo vive a Berlino

Nemo ha scelto di non vivere più in Svizzera. Ora risiede in Germania a Berlino.

Per scoprire l’universo di Nemo, ecco i link alla sua pagina YouTube e Spotify.

-

PREV Giro: un solo corridore in testa, i compagni di Pogacar se la cavano… segui la 20a tappa (live)
NEXT Questo mini altoparlante della Marshall raggiunge un prezzo mai visto prima da Boulanger