Vladimir Putin è eterno?

Vladimir Putin è eterno?
Vladimir Putin è eterno?
-

Pubblicato il 09/05/2024 17:44

Il - Talk ripercorre la celebrazione del “Giorno della Vittoria” contro la Germania nazista in Russia, nel bel mezzo della guerra contro l’Ucraina. Ludo Pauchant riceve il consulente Denys Kolesnyk, specialista dell’Europa dell’Est, nonché Jean de Gliniasty, direttore della ricerca dell’IRIS ed ex ambasciatore francese in Russia dal 2009 al 2013.

Il 9 maggio, come ogni anno, sulla Piazza Rossa di Mosca si tiene una grande parata militare per ricordare la vittoria dell’Unione Sovietica contro la Germania nazista nel 1945. Una celebrazione che permette a Vladimir Putin di mobilitare la memoria della Seconda Guerra Mondiale per legittimarne la politica di guerra portata avanti in Ucraina.

Durante il suo discorso sulla Piazza Rossa a Mosca, il capo del Cremlino ha riaffermato una rottura sempre più grave con l’Occidente, evocando una “operazione militare speciale”, ricordando l’imminente svolgimento di esercitazioni nucleari tattiche, che coinvolgeranno truppe di stanza vicino all’Ucraina.

Il presidente russo afferma che le forze nucleari strategiche russe sono “sempre” in allerta, pronte al combattimento. “Non permetteremo a nessuno di minacciarci”, ha dichiarato Vladimir Putin.

Celebrando la storica vittoria dell’Unione Sovietica contro la Germania nazista, il capo del Cremlino attinge alla memoria della Seconda Guerra Mondiale per denunciare quella che considera una “distorsione della storia” orchestrata dalle “élite occidentali”. Presentandosi come erede al potere dell’URSS, il presidente Vladimir Putin, appena insediato per il quinto mandato, usa un discorso commemorativo per giustificare la sua offensiva contro l’Ucraina.

-

PREV Il Chelsea Hospital sposterà la sede delle cure urgenti per sostenere l’aumento della domanda
NEXT Scontri in Nuova Caledonia: i lealisti chiedono il ripristino dell’ordine “entro 48 ore”