un Nuovo Regno sorprendente e coinvolgente

-

Il Pianeta delle Scimmie Nuovo Regno di Wes Ball rilancia la saga con un approccio inflazionato e completamente nuovo. Prendiamo.

Per il decimo film della saga più lunga della storia del cinema, Disney ha scelto il riavviarecon un approccio tanto destabilizzante quanto sorprendente: prendere il titolo di Il pianeta delle scimmie in fondo alla lettera. Non c’è più l’uomo all’orizzonte (o quasi), la natura onnipresente ha riconquistato i suoi diritti e in questa ci sono solo le scimmie Nuovo Regno in cui ci immergiamo Wes Ball, quasi nessun dialogo per quasi un’ora. Scimmie che si uccidono a vicenda in una sorta di scimmiesco western (ancora in vigore cattura del movimento), iperrealistico e tecnicamente molto impressionante.

Favola di animali immersi nella natura

Perché le scimmie si uccidono a vicenda all’ombra del ricordo del più intelligente di loro, Cesare, figura tutelare della saga, per poi essere legato al suo nome da un usurpatore di nome Proximus. Ma la cosa più bella e sconcertante di questo nuovo approccio alla saga è osare di adottare permanentemente il punto di vista delle scimmie, in una forma di favola animale permanentemente animata dalla presenza della natura (magnifiche sequenze in riva al mare)… Anche se ciò significa osare un falso ritmo contemplativo particolarmente sorprendente all’interno di un blockbuster (Disney!).

Un nuovo approccio che rilancia la saga

Il pianeta delle scimmie Nuovo Regno non diventerà per questo meno politico, con l’arrivo di una giovane ragazza salvata da un mondo dal quale gli esseri umani sono scomparsi (Freya Allan), il cui ruolo è più oscuro di quanto sembri… La sequenza del ponte degli uccelli è davvero straordinaria, come la rottura finale della diga, e testimonia l’originalità di questo Nuovo Regno che non dimentica mai le sequenze spettacolari – anche senza uomini – e rilancia magnificamente la saga.

Scritto da Josh Friedman (a chi dobbiamo Avatar O Guerra dei mondiuna delle migliori Spielberg), questo blockbuster di un nuovo genere lascia la dimensione storica alle sue vestigia per creare una favola di anticipazione politica immersiva in cui le scimmie diventano l’unica forza trainante dell’azione. Fino al prossimo episodio… Perché secondo le ultime scene di Il pianeta delle scimmie Nuovo Regno, viene annunciata una nuova trilogia. Molto meglio.

Il pianeta delle scimmie Nuovo Regno di Wes Ball (UE, 2h25) con Owen Teague (Noa, il personaggio principale), Kevin Durand (Proximus César), Freya Allan, William H. Macy… In uscita l’8 maggio.

Grazie per aver letto questo articolo! Se hai tempo, vorremmo avere la tua opinione su come migliorare. Per fare ciò, puoi rispondere a questo questionario in modo anonimo o inviarci un’e-mail a [email protected]. Grazie mólto !

-

PREV Presto non sarai più in grado di vedere a chi è piaciuto cosa su X!
NEXT Girondins4Ever resterà qui l’anno prossimo”