Guerra in Ucraina: attacchi armati francesi in Russia? 5 minuti per comprendere le accuse di Mosca

Guerra in Ucraina: attacchi armati francesi in Russia? 5 minuti per comprendere le accuse di Mosca
Guerra in Ucraina: attacchi armati francesi in Russia? 5 minuti per comprendere le accuse di Mosca
-

Le armi francesi hanno colpito il suolo russo sabato? Mosca ieri ha accusato il regime di Kiev di aver attaccato la regione russa di Belgorod, al confine con l’Ucraina, con bombe guidate francesi Hammer, ma anche missili anti-radar americani HARM.

“Un tentativo da parte del regime di Kiev di effettuare attacchi terroristici utilizzando bombe guidate Hammer di fabbricazione francese e missili anti-radar HARM di fabbricazione americana contro obiettivi sul territorio russo è stato sventato”, ha affermato in una nota il ministero della Difesa russo. Al mattino, “i sistemi di difesa aerea russi hanno distrutto quattro bombe guidate e due missili anti-radar sulla regione di Belgorod”, ha detto.

Gli attacchi furono causati da armi francesi?

Sono trapelate poche informazioni su questi attacchi; ad esempio, non sappiamo cosa mirassero i missili fermati. Il Ministero delle Forze Armate ha comunque smentito alla LCI le accuse russe di aver inviato bombe guidate francesi attraverso il confine ucraino. Su richiesta di Le Parisien, il ministero non ha risposto alle nostre richieste.

“Dobbiamo rimanere cauti per il momento” riguardo alle accuse russe, sottolinea il generale Jérôme Pellistrandi, ricordando che queste dichiarazioni “partecipano alla propaganda russa per accusare la Francia di essere un cobelligerante” nel conflitto. Anche Jean-Paul Paloméros, ex capo di stato maggiore dell’aeronautica militare, invita alla cautela. Sottolinea che se il Ministero delle Forze Armate ha negato questi attacchi, è perché “senza dubbio ha buone prove da parte degli ucraini per affermare che non hanno attaccato specificamente Belgorod con queste armi. »

L’Ucraina, di fronte all’offensiva russa da più di due anni, risponde regolarmente attaccando le regioni russe e ha già preso di mira quella di Belgorod. Situata al confine con l’Ucraina, dista meno di cinquanta chilometri dalla città ucraina di Kharkiv, attualmente al centro dei combattimenti.

Di che tipo di bombe stiamo parlando?

Le bombe individuate in questi attacchi sono le bombe Hammer AASM (armi modulari aria-terra ad alta precisione), prodotte dall’industriale francese Safran. Questo sistema è compatibile con bombe da 125 a 1.000 kg, precisa l’azienda sul suo sito. Nel mese di gennaio, il ministro delle Forze Armate Sébastien Lecornu “ha confermato la consegna di diverse centinaia di bombe a propulsione AASM” all’Ucraina. L’esercito ucraino ha adattato il sistema, utilizzato sul Rafale, agli aerei sovietici utilizzati nella guerra contro la Russia.

Lanciate dagli aerei, queste bombe “equipaggiano diverse forze aeree. Naturalmente quello della Francia, ma anche del Marocco, dell’Egitto, del Qatar e dell’Ucraina”, spiega il generale Pellistrandi. Lui sottolinea che le bombe Hammer erano già state usate in Ucraina nel marzo contro l’esercito russo dopo la presa di Avdiivka.

Gli Hammer sono “una via di mezzo tra una bomba e un missile: sono bombe intelligenti che vengono lanciate a distanza”, spiega Jean-Paul Paloméros. Uno dei loro grandi punti di forza è che sono modulari, “possiamo scegliere se vogliamo la guida laser, il GPS o l’inerzia”, spiega, “così puoi adattarli alle tue esigenze e questa è una grande qualità. » Queste armi “sofisticate” sono “estremamente efficaci, sono precise e permettono all’aereo di sparare da lontano, a diverse decine di chilometri” dal bersaglio.

Quali regole per l’uso delle armi francesi da parte di Kiev?

All’inizio di marzo, la Francia ha annunciato di aver consegnato all’Ucraina “un valore totale di 2,615 miliardi di euro di attrezzature militari”, armi regolarmente utilizzate contro l’esercito russo, secondo determinate regole. “Esiste una forma di patto di fiducia”, spiega Jean-Paul Paloméros, “noi diamo armi, ma devono essere usate su obiettivi militari e se possibile non sul suolo russo, a meno che non ci sia un motivo molto specifico direttamente legato alle operazioni militari”. della guerra.

Gli ucraini devono prendere di mira “obiettivi militari, dove si trovano le forze russe, ma in nessun caso mirare a obiettivi civili”, aggiunge il generale Pellistrandi, “sono molto cauti, solitamente i loro attacchi all’interno del territorio russo vengono effettuati con droni di fabbricazione ucraina. “Sanno benissimo che stanno giocando sulla loro credibilità, non hanno alcun interesse a giocarci”, dice Jean-Paul Paloméros.

I due esperti, però, non escludono del tutto la possibilità che Kiev abbia colpito Belgorod con armi francesi. “Abbiamo uno Stato sovrano che viene attaccato da un altro. Siamo in un legittimo caso di ritorsione, ricorda il generale Pellistrandi.

-

PREV La Russia afferma di aver abbattuto 87 droni ucraini durante la notte
NEXT Opinione | Green Deal europeo: un consenso da costruire in fretta