Incontra l’Habitable Worlds Observatory, l’osservatorio della NASA…

Incontra l’Habitable Worlds Observatory, l’osservatorio della NASA…
Descriptive text here
-

Interpretazione dei risultati

L’HWO esaminerà le atmosfere di almeno 25 mondi potenzialmente abitabili, alla ricerca di biofirme che potrebbero indicare la presenza di vita.

Il rilevamento delle biofirme richiede il contesto, in modo da poter evitare di essere ingannati dai processi non vita. Le principali firme biologiche della Terra ricercate dall’HWO includeranno ossigeno, ozono e metano, sebbene anche altre siano allo studio. Gli scienziati dovranno applicare ciò che sanno sui pianeti e sulle lune del nostro Sistema Solare per interpretare le condizioni degli esopianeti osservati da HWO.

“Questo tipo di ‘verità fondamentale’ è molto importante quando cerchiamo la vita”, ha detto Quick. “Per capire come le prospettive di vita sugli esopianeti simili alla Terra possano essere influenzate dai processi geologici sulla loro superficie, dobbiamo prima capire come i processi geologici sulla Terra e i corpi potenzialmente abitabili nel nostro Sistema Solare, come Europa, Marte e Titano , hanno influito sulla loro idoneità ad ospitare la vita nel corso del tempo”.

Il lavoro concettuale su HWO sta procedendo attraverso due team: START (Science, Technology, Architecture Review Team), che sta lavorando sugli obiettivi scientifici del telescopio, e TAG (Technical Assessment Group), che sta lavorando sui requisiti tecnici.

Nel discorso ufficiale della NASA, il progetto è nella sua fase di pre-formulazione. Si prevede che quest’anno verrà istituito un ufficio di progetto presso il quartier generale della NASA, che porterà HWO in uno stato di “pre-fase A”.

Ci vorranno anni per maturare le tecnologie necessarie per costruire HWO e preparare il telescopio per il lancio. Ma un giorno, in un futuro non così lontano, l’osservatorio potrebbe puntare gli occhi su un sistema stellare non dissimile dal nostro e individuare i primi segni di vita su un altro mondo.

-

PREV Le Mercuriadi | Myni: pensare in grande per la salute e il pianeta
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez