Il Consiglio di Stato convalida la multa record per C8 dopo gli insulti di Hanouna al deputato Boyard

Il Consiglio di Stato convalida la multa record per C8 dopo gli insulti di Hanouna al deputato Boyard
Il Consiglio di Stato convalida la multa record per C8 dopo gli insulti di Hanouna al deputato Boyard
-

Il relatore pubblico del Consiglio di Stato ha raccomandato venerdì di mantenere la multa record di 3,5 milioni di euro inflitta l’anno scorso da Arcom al C8, dopo gli insulti della sua stella Cyril Hanouna al deputato della LFI Louis Boyard .

“Stronzo”, “vergogna”, “sei un pezzo di merda”… “Contrariamente a quanto sostenuto” dal canale del gruppo Canal+, ci sono “pochi dubbi che le gentili qualificazioni affrontate” in diretta dal presentatore di “Don’ “toccare il mio posto” all’eletto nel novembre 2022 “costituisce molti insulti”, giustifica in particolare il relatore.

Ex editorialista del TPMP, Louis Boyard è stato invitato come deputato in un numero dedicato all’accoglienza della nave di migranti della Ocean Viking. Ha poi scatenato l’ira di Cyril Hanouna puntando il dito contro le “cinque persone più ricche” di Francia che, secondo lui, “stanno impoverendo l’Africa”, citando il miliardario Vincent Bolloré, azionista di società africane e proprietario del gruppo Canal+.

Insulti e disonestà dell’informazione

Colto su questa sequenza di una decina di minuti, conclusa dall’uscita di Louis Boyard tra i fischi del pubblico, Arcom ha sanzionato C8 nel febbraio 2023 con una multa record di 3,5 milioni di euro.

L’autorità di regolamentazione del settore audiovisivo l’aveva allo stesso tempo intimato di rispettare i suoi obblighi in termini di onestà e indipendenza dell’informazione.

Venerdì il pubblico relatore ha raccomandato il rigetto dei due ricorsi presentati al Consiglio di Stato dal C8 contro questi due provvedimenti.

Oltre alla provata natura degli “insulti” pronunciati da Cyril Hanouna, “è del tutto evidente che il padrone di casa ha impedito al suo ospite di criticare il principale azionista del gruppo”, nota il magistrato.

C8, come l’altro canale CNews del gruppo Canal+, chiede il rinnovo della sua frequenza televisiva digitale terrestre (DTT) nell’ambito di una procedura attualmente portata avanti da Arcom e dove il loro destino è al centro dell’attenzione.

-

NEXT Mask Singer 2024: chi si nasconde dietro il costume di Snowflake, nuovo investigatore? Le nostre previsioni