ARCHIVIO EUROPA 1 – Quando Bernard Pivot riteneva che “tenere per sé le proprie conoscenze è egoismo”

ARCHIVIO EUROPA 1 – Quando Bernard Pivot riteneva che “tenere per sé le proprie conoscenze è egoismo”
ARCHIVIO EUROPA 1 – Quando Bernard Pivot riteneva che “tenere per sé le proprie conoscenze è egoismo”
-

Lo scrittore Bernard Pivot è morto questo lunedì a Neuilly-sur-Seine all’età di 89 anni. Nel 2019, questo amante dei libri ha rilasciato un’intervista a Europe 1 per discutere dell’importanza della trasmissione del sapere dopo l’apertura, da parte di Brigitte Macron, delle scuole per adulti senza diploma. Europe 1 vi invita ad riascoltare questo momento.

Il presentatore e scrittore Bernard Pivot, che ha introdotto alla lettura milioni di francesi con il suo programma “Apostrophes”, è morto questo lunedì a Neuilly-sur-Seine all’età di 89 anni. Nel 2019, mentre Brigitte Marcon apriva scuole per adulti senza diploma, questa amante delle parole è stata “ospite inaspettata” del programma mattutino di Europe 1. In questa occasione, Bernard Pivot ha ritenuto che “tenere per sé le proprie conoscenze è egoista”.

Durante questa intervista, Bernard Pivot ha sottolineato l’importanza della trasmissione, cosa che ha continuato a fare durante tutta la sua carriera attraverso le sue trasmissioni, come il Campionato di ortografia e “Bouillon de Culture”. “Per trasmettere ci vogliono persone competenti e se si fanno conoscere può aiutarle a farsi ascoltare di più”, ha dichiarato.

Imparare con l’esempio

Durante questa intervista, Bernard Pivot ha parlato anche dell’importanza dei genitori che devono dare l’esempio ai figli affinché abbiano il desiderio di coltivare se stessi. “Impariamo con l’esempio, per incoraggiare i bambini a leggere, i genitori devono dare l’esempio Quando non ci sono libri in casa, come si fa a convincere i bambini a leggere”, si è chiesto il letterato. Trasmissione possibile anche tra gli adulti, secondo Bernard Pivot.

Interrogato sul ruolo della televisione di questi tempi nella trasmissione della conoscenza, l’ex conduttore si mostra più perplesso. “La televisione trasmette meno di 30 o 40 anni fa, la colpa è degli ascolti che non incoraggiano il rischio culturale”, ha affermato. Una mancanza di audacia audiovisiva di cui Bernard Pivot si è pentito.

-

PREV una leggenda brasiliana si batte per l’incoronazione di Vinicius Jr — foot11.com
NEXT GPT-4 è “più stupido” di GPT-5, afferma Sam Altman