qual è il prezzo del carburante domestico all’inizio della settimana?

qual è il prezzo del carburante domestico all’inizio della settimana?
qual è il prezzo del carburante domestico all’inizio della settimana?
-

Dopo aver registrato un netto aumento all’inizio di aprile, i prezzi dell’olio combustibile nazionale hanno continuato a scendere. Per questa prima decade di maggio i prezzi sembrano stabili.

Per questo lunedì 6 maggio, il gasolio ordinario è proposto a 1.212 euro al litro dal sito specializzato prixfioul.fr. Per quanto riguarda l’olio combustibile premium, il prezzo medio in Francia è di 1.231 euro al litro. Prezzi vicini a quelli registrati la settimana scorsa da questa stessa fonte. Ma rispetto a quanto osservato all’inizio di aprile, la differenza è di diversi centesimi di euro.

Da parte sua, il sito fioulreduc presenta un prezzo medio ancora più basso. Per questo lunedì il prezzo medio è di 1.203 euro al litro. Il sito fioulmarket.fr segnala un prezzo medio di 1.214 euro per 1.000 litri, ovvero 8 euro in meno rispetto al prezzo indicato a fine aprile dallo stesso sito.

Secondo il sito fioulreduc.fr, che confronta i prezzi dell’olio combustibile domestico in ogni dipartimento, è l’Île-de-France a proporre i prezzi più economici all’inizio della settimana, con un prezzo medio di 1.175 euro al litro. I prezzi più alti del paese ammontano questo martedì a 1.232 euro per 1.000 litri e vengono offerti nel Limosino.

Tra l’Île-de-France e il Limosino, la differenza di prezzo per l’acquisto di 1000 litri di gasolio domestico è di quasi 57 euro per l’inizio della settimana. Ma nella media nazionale vediamo che i prezzi sono in netto calo rispetto a quelli registrati il ​​mese scorso.

L’impatto dei prezzi del petrolio sui prezzi dell’olio combustibile

Va detto che il gasolio domestico segue il prezzo dell’oro nero. Ed è proprio a causa dell’aumento del prezzo del petrolio che anche questo carburante è aumentato notevolmente nel mese di aprile. Ma da diversi giorni i prezzi dell’oro nero sono diminuiti notevolmente. Questo lunedì, 6 maggio, un barile di Brent del Mare del Nord è stato venduto a 83,56 dollari. Il barile del West Texas Intermediate (WTI) è sceso sotto la soglia degli 80 dollari, attestandosi a 78,82 dollari al barile.

Questa tregua sui mercati petroliferi è dovuta soprattutto ai negoziati per una tregua in Medio Oriente. Anche i paesi mediatori, come il Qatar, l’Egitto e gli Stati Uniti, hanno avviato colloqui con i rappresentanti di Hamas per trovare un risultato favorevole per tutti.

type="image/webp">>

-

PREV Olimpiadi Parigi 2024: dove e a che ora vedere la fiamma nell’Aude e a Carcassonne, il percorso del 16 maggio
NEXT Previsioni AUD/USD: impatto sul budget del dollaro australiano tra le speculazioni sui tassi della RBA