Jeff Reine-Adélaïde ricoverato in ospedale dopo aver ricevuto una palla in faccia: “Più paura che danno”

-

Grande spavento durante la partita tra RWDM e Charleroi questo sabato. Mentre era in corso il recupero del primo tempo, il centrocampista del Molenbeek Jeff Reine-Adélaïde ha ricevuto una palla in faccia. Crolla a terra, privo di sensi, e rimane lì per diversi lunghi minuti. La partita viene interrotta per una decina di minuti, il tempo di evacuare il giocatore in barella.

Al momento non possiamo valutare la gravità del trauma cranico.“, indica Yannick Ferrera durante la conferenza stampa post partita, trasmessa dai nostri colleghi di 7sur7. “Il suo volto era molto insanguinato ed è possibile che abbia riportato anche una lesione al collo a causa dell’impatto. Per questo è stato immediatamente portato in ospedale“, disse ancora.

Lui precisa, piuttosto affettato: “C’è la paura di un’emorragia cerebrale. In questa stagione non lo vedremo più in azione, ma la mia più grande preoccupazione è che stia bene“.

Il Team però condivide una notizia rassicurante: secondo i suoi cari, alla fine non ha emorragie né postumi, ma soffre di una commozione cerebrale. “Grazie per i vostri messaggi di sostegno, più paura che danno“, ha scritto anche in una storia sul suo account Instagram.

Come il giorno precedente (0-1 contro il Kortrijk), l’RWD Molenbeek ha perso, anche se una vittoria avrebbe assicurato il passaggio agli spareggi. Lo Sporting Charleroi ha logicamente dominato i brussellesi durante la quinta giornata dei playoff retrocessione della Jupiler Pro League allo stadio Machtens (1-3).

Edizione per abbonati digitali

-

PREV Programma TV: HPI, Una giornata all’inferno… cosa vedere stasera in TV?
NEXT Tutto verde per l’integrazione di Arquus in John Cockerill – FOB