Yacht: Bilgin 80 M, LEONA o il palazzo delle 1001 notti

-

Durante l’ultimo Monaco Yacht Show 2023, il cantiere turco Bilgin ha autorizzato la visita di Leona, un superyacht di 80 metri di lunghezza con stravaganti decorazioni interne. Il suo sponsor, di nazionalità sconosciuta, ha chiaramente spinto il cursore “bling-bling” a un livello mai raggiunto prima. Foto DR.*

In sintesi :

Leona è la gemella di Tatiana, varata nel 2021. Lo scafo è in acciaio, la sovrastruttura in alluminio. ©DR

Eccentrico, abbondante, barocco, non mancano gli aggettivi per descrivere gli straordinari allestimenti interni di questo superyacht. Una dissolutezza del lusso così eccessiva da diventare quasi giocosa.

LA PROVA, Bilgin Yachts non è mai andato così bene. Se il cantiere turco festeggerà il suo secolo di esistenza nel 2029, in realtà è diventato un vero e proprio protagonista nel mercato degli yacht a cavallo degli anni 2000. Bilgin è cresciuto rapidamente nell’ultimo decennio.

Dalla produzione di yacht da 30 a 40 m di lunghezza, il produttore con sede sulla costa europea ha prodotto nel 2016 il suo primo yacht di oltre 50 m. I pesanti investimenti in termini di installazioni che ne sono seguiti gli hanno permesso di completare il suo portafoglio di controlli e spingi lo slider fino a 80 metri di lunghezza con la serie 263.

Tatiana è stata varata nel 2021, diventando il più grande yacht privato mai costruito in Turchia.

Due navi gemelle furono progettate sulla stessa piattaforma. Il primo è Leonaconsegnato al suo proprietario in 2023. Il secondo, nome in codice Silenzioè progettato per la corrente 2024.

Per il 2026 è previsto anche un altro modello da 86 metri (serie 282), progettato con lo stesso spirito.

Scorso Monaco Yacht Show, Bilgin ha fatto il viaggio con Kasimun nuovissimo esploratore lungo 50 m, e il famoso Leona, riconoscibile per la sua conchiglia color viola. Questo ha attirato la nostra attenzione perché è insolito che l’armatore di uno yacht privato lungo 80 metri ne sveli gli interni e permetta ai giornalisti di visitarlo.

Leona ha cinque ponti sovrapposti su uno scafo relativamente stretto considerando la lunghezza complessiva del superyacht 9 DR

Piuttosto che “visita”, sarebbe infatti più appropriato il termine “spettacolo”.

Il design degli interni di Leona è una straordinaria sinfonia visiva, lussureggiante, accattivante e ampollosa. Sembra un film di Baz Luhrman, il regista che ha diretto il ribelle Moulin Rouge nei primi anni 2000 Progettazione di yacht H2 è comunque uno specialista in questo tipo di interni barocchi ma non si è mai spinto così lontano in un lusso che si può definire sfrenato.

“Abbiamo capito subito che avevamo a che fare con uno sponsor che non reagiva positivamente alla sobrietà”, ha confidato il manager dell’H2 James Bermudez a un collega americano. Ci ha chiesto di essere più audaci e di alzare il volume !”

Se lo sponsor del Bilgin 263 mai visitato il cantiere, inseriva nel contratto numerose istruzioni sul capitolato relativo alla decorazione interna. Sarebbe vano enumerare l’intero elenco dei materiali pregiati utilizzati nella finitura degli arredi Leoha.

Tra i tendaggi in pelle Foglizzoi pezzi di cristallo firmati Laliquei pannelli in madreperla rivestiti di marmo bianco nei bagni, le scale in onice retroilluminate, i comodini in agata nera, il bancone in ametista, lì ci si perde un po’.

Nulla è trapelato sul nome e sulla nazionalità del proprietario di Leona. Sappiamo solo che lo yacht è registrato alle Isole Cayman, nei Caraibi. ©DR

L’EFFETTO VISIVO è d’altronde degno di un palazzo da mille e una notte, disinibito ed eccessivo in tutto!

La maggior parte dei mobili proviene da Interni della casa Cavalli e di Boca do Loboappassionati di uno stile in cui le rifiniture imbottite e gli arredi dorati sono legioni.

Questa valanga di lusso non deve oscurare l’intenso lavoro compiuto dagli artigiani di Bilgin.

Il direttore dei lavori tiene a sottolineare che oltre l’80% degli allestimenti interni ed esterni sono realizzati internamente, così come la complessa installazione di corpi illuminanti e led di ogni genere che illuminano gli spazi. “ Ogni centimetro quadrato dello yacht è stato progettato per soddisfare le esigenze e la visione molto personali dell’armatore. » È possibile immaginare che anche i mini manubri della palestra siano stati realizzati in casa!

Leona rappresenta anche una vera sfida in termini di ingegneria navale.

Il superyacht soddisfa i requisiti degli standard Livello III sul trattamento dei gas di scarico nocivi.

Se lo yacht è in grado di raggiungere il 19 nodi al massimoil suo consumo di carburante a 12 nodi (generatore incluso) non supera i 250 l/h.

Leona è più sobrio di quanto pensi!!!

Torna al sommario

Leona nelle foto:

Leona nel video:

Video YoutubeVideo Youtube

Torna al sommario

In numeri:

Lunghezza 80m – Larghezza 12,20 mt – Bozza 3,50 – Peso caricato 1.450 tonnellate – Trasmissione linea degli alberi – Massima potenza 2 MTU M73 da 4.000 CV – Carburante 168.000 litri – Acqua 48.000 litri – Cabine 5 – Equipaggio 20 – Costruttore Bilgin Yachts (Turchia) – Prezzo (stima bassa) $ 60.000.000

Torna al sommario

Scopri altri Yacht su Vela e Motore

-

PREV Le cicale stanno prendendo d’assalto l’Illinois
NEXT “Sta accadendo” l’esilarante show di Laura Felpin su MyCanal