Scoperte nuove specie di orche

Scoperte nuove specie di orche
Scoperte nuove specie di orche
-

Piccola rivoluzione nella classificazione delle orche! Biologi americani e canadesi hanno identificato due nuove specie di questo cetaceo nella Columbia Britannica. Perché è così straordinario?

“Perché dalla prima menzione tassonomica dell’orca da parte dello svedese Linneo nel 1758, gli specialisti hanno riconosciuto solo una specie: Orcinus orca », ricorda Phillip Morin, ricercatore del Fisheries Southwest Science Center di La Jolla (California) e cofirmatario di questa scoperta pubblicata su Scienza aperta della Royal Society nel marzo 2024.

Una di queste due nuove specie è l’orca di Bigg, o Orcinus rectipinnus, che forma una popolazione nomade che si evolve attorno all’isola di Vancouver. L’altro è l’orco di Scammon, o Orcinus ater, divisa in due popolazioni cosiddette “residenti” nel nord e nel sud della stessa isola. Queste due specie differiscono per dimensioni, pigmentazione, distribuzione, dieta e genetica.

Pertanto, le orche di Bigg sono più robuste e più grandi: 7,1 me 4,7 tonnellate per le femmine e 8,3 me 6,6 tonnellate per i maschi. La loro preda? Mammiferi marini.

Le orche di Scammon, che sono più sottili, non superano i 7,2 m. Mangiano solo pesce, come il salmone. La sottopopolazione che vive a nord dell’isola di Vancouver e quella a sud formano un’unica specie. “Nemmeno due sottospecie, anche se non si incontrano e hanno dialetti diversi! » afferma Thomas Jefferson, coautore dello studio e specialista in tassonomia dei cetacei presso il Southwest Fisheries Science Center di La Jolla.

“Le orche [de l’île de Vancouver] sono i più studiati al mondo, continua Philip Morin. Nonostante ciò, abbiamo dovuto raccogliere molti dati per arrivare a queste conclusioni. » Stiamo parlando di decenni di osservazioni, studi sul campo, analisi genetiche e confronti anatomici su cadaveri spiaggiati!

“Il nostro studio potrebbe servire da modello per descrivere altre specie o sottospecie di orche assassine”, spera Thomas Jefferson. Tuttavia, l’ostacolo principale sarà la mancanza di dati. »

In effetti, la quarta popolazione di orche assassine dell’isola di Vancouver, che vive più al largo nel Pacifico, incuriosisce gli scienziati. “Forma una specie? Ci mancano i dati per determinarlo, lamenta il ricercatore. Tuttavia, credo che con gli sforzi necessari presto identificheremo altre specie di orche, in particolare all’interno di una decina di popolazioni già identificate. »

Prossimo passo: convincere il comitato di tassonomia della Society for Marine Mammalogy ad accettare questa divisione all’interno del genere Orcinus.

-

NEXT Buon affare – L’oggetto connesso di Netatmo Teste termostatiche connesse per radiatori Valvola aggiuntiva “5 stelle” a 59,99 € (-22%)