Yannick Bru, dopo il successo dell’UBB contro lo Stade Français: “Incredibilmente orgoglioso di essere in finale”

Yannick Bru, dopo il successo dell’UBB contro lo Stade Français: “Incredibilmente orgoglioso di essere in finale”
Yannick Bru, dopo il successo dell’UBB contro lo Stade Français: “Incredibilmente orgoglioso di essere in finale”
-

Yannick Bru, allenatore dell’UBB, vittorioso (22-20) nelle semifinali Top 14 allo Stade Français) : “Siamo tutti incredibilmente orgogliosi di essere in finale. Già per partecipare ad un’altra fase della costruzione del club. È un club giovane, ha 17 anni, c’è stato un lavoro notevole da parte di tutta la squadra e di Laurent (Marti) che ha portato avanti questo club. Volevamo farlo sorridere, e così è stato. Siamo felici di permettere al veicolo UBB di fare un passo in più, questa era la nostra missione. Questa sera (sabato) siamo contenti, domani recupereremo e raccoglieremo le forze per preparare il grande incontro di venerdì (la finale dei Top 14 contro il Tolosa).

“Forse un piccolo aiuto del destino sull’ultima trasformazione”

È uno scherzo del destino, ho trascorso 18 anni della mia vita lì (a Tolosa). Ho tanti amici e rispetto per questo club. Possiamo avere dei disaccordi a volte ma c’è un filo conduttore comune: il rispetto per tutte le persone che hanno lavorato per costruire la storia del club. Oggi sono un passo avanti, lo sanno tutti. Sono i favoriti in tutte le competizioni in cui gareggiano. Siamo concentrati sul nostro piacere. Assaporeremo il successo ottenuto oggi, forse un piccolo aiuto del destino sull’ultima trasformazione di Joris (Segonds), penso che lo abbiamo provocato, ma è così poco. Quando hai la possibilità di andare in finale non puoi andarci come semplice spettatore.

Era molto teso, vedevo arrivare lo scenario disastroso. Ci è mancata l’energia nel finale, come nei play-off (vittoria, 31-17, sul Racing 92). Abbiamo concluso meno freschi dello Stade Français, che ha offerto una partita faticosa, con molti combattimenti. »

-

PREV Ciclismo. Giro d’Italia femminile – Liane Lippert 6a tappa, le favorite intrappolate
NEXT Oscar Piastri pronto a vincere il suo primo Gran Premio? Pensa che alla McLaren manchi qualcosa