Euro 2024: Ingresso dei Blues in un contesto di crisi politica

-

Duramente colpiti dalla crisi politica in Francia, i Blues di Kylian Mbappé, grandi favoriti della competizione, faranno lunedì il loro tanto atteso debutto a Euro 2024 contro l’Austria a Düsseldorf.

Lo scioglimento dell’Assemblea nazionale, deciso dal presidente della Repubblica Emmanuel Macron dopo la vittoria del Rassemblement National alle elezioni europee del 9 giugno, è entrato all’improvviso nel cuore della vita dei tricolori in Germania, mettendo in ombra le questioni immediate del primo incontro.

La clamorosa uscita di Marcus Thuram sabato, che ha invitato “a lottare affinché la RN non passi”, e quella del capitano Kylian Mbappé, che domenica si è schierato “contro gli estremi e le idee che dividono”, hanno portato le considerazioni sportive in lo sfondo.

“La situazione è più importante della partita di domani (lunedì)”, ha detto addirittura Mbappé durante una conferenza stampa in gran parte dedicata domenica a Düsseldorf per le elezioni legislative anticipate del 30 giugno e 7 luglio.

È quindi in un contesto pesante e teso che i vicecampioni del mondo inizieranno il torneo.

Bisognerà stare attenti all’impatto che gli avvenimenti del fine settimana avranno sulla prestazione del francese, venuto soprattutto a cercare il terzo titolo continentale dopo il 1984 e il 2000. Mbappé è comunque abituato a stare in prima linea , chi non lo fa non ha mai avuto paura di prendere posizione sulle questioni sociali.

Il destino dei Blues dipenderà come sempre dallo stato di forma della loro superstar, che dovrà fugare i dubbi nati da una stagione caotica con il PSG dall’annuncio interno della sua partenza a febbraio, e da una preparazione segnata da problemi fisici (schiena, ginocchio). Il futuro attaccante del Real Madrid, 3° capocannoniere nella storia della squadra francese (47 gol), ha saltato complessivamente quattro allenamenti prima di sfidare gli austriaci.

Mbappé deve una vendetta

Ma Mbappé ha la rivincita per prendersi l’Europeo dopo un’edizione 2021 terminata senza aver scosso le reti e un tiro decisivo mancato in porta negli ottavi contro la Svizzera (3-3 ap, 5 tab a 4).

“Lo trovo molto bravo”, ha spiegato nei giorni scorsi il difensore Benjamin Pavard. Sono sicuro che avrà un grande Euro. È un grande giocatore e lo dimostrerà agli Europei. Per molti anni, sia a livello di club che nazionale, ho avuto la sensazione che fosse sbocciato. »

Il tecnico Didier Deschamps, che ha sempre messo in guardia da un Gruppo D “duro”, diffida dell’”intensità” e della “pressione” che gli austriaci di Ralf Rangnick sanno imporre.

I Blues hanno comunque interesse a partire bene prima di incontrare venerdì a Lipsia, in Olanda, il loro principale avversario del girone, che domenica ha avuto tutte le difficoltà del mondo per battere la Polonia (2-1), pur essendo privato di Robert Lewandowski, infortunato.

Oltre alla Francia, lunedì vedrà l’ingresso del Belgio (gruppo E), lanciato in un’operazione di rimonta dopo un Mondiale 2022 da dimenticare (eliminazione al 1° turno). Senza Eden Hazard, ritiratosi, né il portiere Thibaut Courtois, in cattivi rapporti con il nuovo allenatore Dominic Tedesco, i Red Devils, che affrontano la Slovacchia, punteranno sul loro attacco con l’inarrestabile Kevin de Bruyne, capitano promosso, e Romelu Lukaku.

Gli ucraini, qualificati attraverso i posti di blocco, avranno un pensiero per il loro Paese in guerra dall’invasione russa del febbraio 2022.

“È difficile essere qui quando senti le notizie da casa. Quando ci svegliamo la mattina, ci chiediamo come è andata per la nostra famiglia o per i nostri amici”, ha detto il difensore centrale Illia Zabarnyi prima dell’inizio dell’Europeo contro la Romania.

Anche i giocatori di punta dello Zbirna, tra cui l’attaccante del Chelsea Mikhailo Mudryk e il portiere del Real Madrid Andryi Lunin, la scorsa settimana hanno pubblicato un video forte, ricordando la distruzione nelle loro città natale, completamente occupate o distrutte.

-

PREV svolta nel caso Dean Huijsen?
NEXT TDF. Tour de France – Un abbandono e un solo ritardo in questa 15a tappa