L’artista royan Milcko Stack immortala l’ex nazionale dei Girondins de Bordeaux Roland Guillas

L’artista royan Milcko Stack immortala l’ex nazionale dei Girondins de Bordeaux Roland Guillas
L’artista royan Milcko Stack immortala l’ex nazionale dei Girondins de Bordeaux Roland Guillas
-

Ai Girondins de Bordeaux è una vera leggenda. Roland Guillas, soprannominato il “piccolo marinaio”, in connessione con la sua nativa Bretagna, o anche il “piccolo Kopa”, è stato nel periodo di massimo splendore del club dei marines e dei bianchi dal 1954 al 1960 poi dal 1964 al 1967. Arrivato in Gironda all’At all’età di 18 anni, era internazionale…

Ai Girondins de Bordeaux è una vera leggenda. Roland Guillas, soprannominato il “piccolo marinaio”, in connessione con la sua nativa Bretagna, o anche il “piccolo Kopa”, è stato nel periodo di massimo splendore del club dei marines e dei bianchi dal 1954 al 1960 poi dal 1964 al 1967. Arrivato in Gironda all’At All’età di 18 anni, giocò con la nazionale nove volte, dal 1958 al 1962. Centrocampista creativo di piccola statura, vivace e ottimo dribblatore, il giocatore eccelleva anche nel gioco del tennis con la palla.

È stato in questo esercizio che l’artista royan Milcko Stack lo ha incontrato, sulla spiaggia della Grande Conche a Royan. Della banda faceva parte anche Jacky Castellan, anche lui ex giocatore dei Girondins. È stato lui anche a pensare a Royannais quando l’Associazione degli ex professionisti girondini ha deciso di ordinare un trofeo in onore di Roland Guillas, scomparso nel 2022, per un torneo di tennis organizzato a Bordeaux l’8 giugno 2024.

“Il presidente dell’associazione, Christian Montès, mi ha contattato affinché potessi proporre loro uno schizzo. Sono stato ricevuto a Matmut Atlantique per discuterne. Ho portato la mia documentazione per mostrare loro cosa potevo fare”, confida il designer e scultore di Royan. In questo caso Milcko Stack non è la pernice dell’anno. Fu lui all’origine del trofeo “Le Champion” assegnato al vincitore del Tour de France nel 1990, poi consegnato sugli Champs-Élysées dal 1992 al 1995 durante l’era dell’egemonico Miguel Indurain.


Il trofeo Roland-Guillas è stato creato da Royannais Milcko Stack.

SM.

Anche l’altra risorsa di questo autodidatta, quella di convincere il suo pubblico, ha centrato l’obiettivo. “Ho detto loro che non avrei addebitato il tempo impiegato. Per me è stato semplicemente un onore. Avevo molta ammirazione per Roland Guillas. Volevo rendere omaggio in modo disinteressato a questo grande campione che era un amico”, ammette. Milcko Stack si è quindi messa all’opera proponendo diversi design. “Ci sono stati diversi avanti e indietro. Ci è voluto un po’ di tempo. » Anche i materiali per il trofeo sono stati scelti: Corian e Altuglas, che sono altamente resistenti.

Buon giocatore di tennis con la palla

“Dopo molte ricerche, è stata ritrovata una piccola foto di Roland Guillas che è stata inclusa nel trofeo”, spiega l’artista 83enne che ha un altro progetto in cantiere, ma questa volta con il club di rugby di Cognac per evidenziare René Biénès, un grande nome del calcio ovale del Cognac.

Christian Montès, in ogni caso, è soddisfatto del risultato. “Questo trofeo, che darà il nome a questo torneo organizzato l’8 giugno in concomitanza con la Girondins Cup, resterà al club del Bordeaux. Roland Guillas era un ottimo giocatore di tennis con la palla. Suonavamo lì due volte a settimana. È stato del tutto naturale che abbiamo pensato a lui”, sottolinea il presidente dell’Associazione degli ex professionisti girondini. Non dirà il contrario Milcko Stack, lui che per tutta la vita ha pensato allo sport come arte di vivere e che è un grande tifoso di chi ha fatto la storia dalla maglia allo scapolare.

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1