Nuovo processo | I procuratori di New York infuriati per i commenti dell’avvocato di Weinstein

Nuovo processo | I procuratori di New York infuriati per i commenti dell’avvocato di Weinstein
Nuovo processo | I procuratori di New York infuriati per i commenti dell’avvocato di Weinstein
-

Les procureurs de New York ont accusé l’avocat principal de la défense d’Harvey Weinstein d’avoir fait des déclarations publiques destinées à intimider un témoin potentiel avant le nouveau procès de l’ex-magnat du cinéma et ont demandé au juge d’ agire.


Inserito alle 18:41

Michele Collina

Stampa associata

L’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan ha inviato giovedì una lettera al giudice del processo criticando i commenti fatti dall’avvocato Arthur Aidala fuori dal tribunale il 1° giugnoehm May, esortando il giudice a ricordare alla difesa “di non rilasciare dichiarazioni pubbliche in cui si discute o si denigrano potenziali testimoni in futuro”.

Il mese scorso, la più alta corte di New York ha annullato la condanna per stupro del signor Weinstein del 2020, stabilendo che il giudice del processo aveva ingiustamente consentito ad altre donne di testimoniare su accuse che non facevano parte del caso.

In questo storico processo contro il movimento #metoo, il signor Weinstein è stato condannato per aver violentato un’aspirante attrice nel 2013 e per aver aggredito sessualmente un’assistente di produzione televisiva e cinematografica, Miriam Haley, nel 2006. Harvey Weinstein, 72 anni, nega le accuse.

Parlando ai giornalisti sull’argomento dopo la prima apparizione del signor Weinstein da quando la corte ha emesso la sua sentenza, il signor Weinsteine Aidala ha detto che pensava che MMe Haley ha mentito alla giuria sulle ragioni della sua denuncia, cosa che i pubblici ministeri negano. Ha aggiunto che la sua squadra ha pianificato un aggressivo controinterrogatorio sulla domanda: “se (Miriam Haley) osa mostrarsi qui”.

Quest’ultima, che non era presente all’udienza, aveva detto qualche giorno prima che si chiedeva se dovesse testimoniare una seconda volta durante un nuovo processo.

Me Aidala ha rifiutato di commentare venerdì scorso.

Il procuratore aggiunto Nicole Blumberg, nella lettera al giudice Curtis Farber, ha affermato che l’avvocato difensore ha violato le regole statali di condotta professionale e “ha consapevolmente trascurato i suoi obblighi professionali ed etici”.

“L’intento evidente delle sue dichiarazioni era quello di intimidire MMe Haley e per dissuaderla dal collaborare al nuovo processo di questo caso”, ha scritto Me Blumberg.

Il procuratore aggiunto ha chiesto al giudice Farber di ricordare agli avvocati della difesa i loro obblighi etici riguardo alle dichiarazioni extragiudiziali e di ordinare loro di smettere di rilasciare dichiarazioni pubbliche sui testimoni perché tali commenti “potrebbero danneggiare materialmente il caso”.

La prossima apparizione del signor Weinstein è mercoledì. Durante l’udienza del 1ehm A maggio, i pubblici ministeri hanno richiesto un nuovo processo già a settembre. Il giudice Farber ha detto che il processo avrà luogo qualche tempo dopo il Labor Day.

Harvey Weinstein, che stava scontando una pena detentiva di 23 anni per la condanna di Manhattan, è stato trasferito da una prigione statale a una prigione cittadina dopo la sentenza del mese scorso della Corte d’Appello statale. È stato anche condannato a Los Angeles nel 2022 per un altro stupro e rimane condannato a 16 anni di carcere in California.

Miriam Haley ha detto il mese scorso in una conferenza stampa con il suo avvocato, Gloria Allred, che non voleva attraversare il trauma di testimoniare di nuovo, “ma andare avanti e fare la cosa giusta e poiché è quello che è successo, io lo prenderei in considerazione.”

Me Allred ha rifiutato di commentare venerdì.

L’Associated Press generalmente non identifica le persone che accusano violenza sessuale a meno che non acconsentano a essere nominate, come ha affermato M.Me Haley.

-

PREV Sorpresa: Enzo Scifo torna nel calcio belga in un ruolo completamente nuovo! – Tutto il calcio
NEXT Cole Caufield denunciato al Combine: le sue uscite notturne si avvicinavano con speranza