I judoka del Quebec fanno sentire la loro presenza a casa

I judoka del Quebec fanno sentire la loro presenza a casa
I judoka del Quebec fanno sentire la loro presenza a casa
-

I Campionati Canadesi Open di Judo sono iniziati giovedì con gli atleti di kata e Ne-Waza e gli abitanti del Quebec hanno brillato all’apertura del sipario. Undici medaglie sono state vinte nel kata e quattro nel Ne-Waza al Centro sportivo Pierre-Charbonneau di Montreal.


Inserito alle 20:33

I rappresentanti del Quebec hanno realizzato il double a Ne-Waza nella tabella -81 kg con la medaglia d’oro di Ludwing Ortiz e la medaglia d’argento di Christophe St-Godard. Anche Nikita Khibirtov non è stato da meno, vincendo una delle due medaglie di bronzo in palio.

Ai Nazionali dello scorso anno, Ortiz è stato anche medaglia d’oro, oltre ad aver conquistato la cintura dei grandi campioni, assegnata al vincitore in tutte le categorie.

“Sono contento del mio primo posto e quello era il mio obiettivo. Pratico Ne-Waza da più di 30 anni e lavoro per ottenere i migliori risultati”, ha detto il judoka 48enne che si allena al Metropolitan Club.

Il Montrealer ha anche raggiunto la finale della cintura dei grandi campioni dove ha perso contro Richard Turner dell’Alberta, vincitore di oltre 81 kg, e ha sconfitto Matys Rainville, medaglia d’argento in questa stessa categoria.

“La finale è stata più forte quest’anno e quella contro cui ho lottato era di buon livello. Speravo di riconquistare la cintura, ma ho vinto nella mia categoria e ne sono felice. È un piacere mostrare la mia specialità”, ha aggiunto Ortiz.

Tra le donne, Marie-Garance Degasne si è classificata quarta nella categoria sotto i 63 kg.

Duetti d’oro alle gare di kata

Ivan Fournier e Pierre Pelletier, del club Judo-Tech, sono tra i grandi vincitori della giornata. Giovedì hanno trionfato nella categoria Kodokan Goshin-Jutsu con un totale di 531 punti.

“Noi siamo molto felici! Lavoriamo al nostro programma ormai da diversi anni e stiamo facendo progressi. Quest’anno abbiamo superato i 500 punti, il che è molto positivo! La medaglia d’oro è interessante, ma soprattutto siamo contenti di aver ottenuto tanti punti. Cerchiamo soprattutto di migliorare”, ha dichiarato Pierre Pelletier.

Aggiunge che l’obiettivo principale della sua coppia era presentarsi con la stessa intensità dell’allenamento. Un elemento su cui ha lavorato molto nelle ultime settimane.

“È così che ci siamo avvicinati alla competizione. Conosciamo il detto “giochiamo mentre ci alleniamo”, beh lo usiamo anche nel judo! Il Kodokan Goshin-Jutsu è un kata di autodifesa, in cui devi percepire un attacco e un contrattacco. Ci siamo concentrati su questo dopo aver padroneggiato la tecnica. Volevamo portare molta intensità oggi”, ha precisato Pierre Pelletier.

Sempre nel Kodokan Goshin-Jutsu, ma tra gli under 23, Cassandra Perreault e Jean-Sébatien Roy sono stati decorati con una medaglia d’oro dopo aver accumulato 438 punti. Non sono stati gli unici rappresentanti del club di judo Haut-Richelieu a distinguersi agli occhi dei giudici!

Con un punteggio di 186, Ian Polard-Duquette e Étienne Lacasse sono saliti sul gradino più alto del podio nel Nage-no-kata (3 serie) per gli Under 16. Hanno battuto Dayan Vincent e Isaac Cholette, medaglie d’argento con 181,5 punti. Félix Ménard e Anthony Robert hanno completato il podio di questa categoria con i loro 175 punti.

Nel Nage-no-kata (5 serie) per gli under 23, sono stati Isack Berger e Jean-Sébatien Roy a vincere l’oro, davanti a Zachary Mainville e Thomas Warolin, del club di judo Rouyn-Noranda.

Questi ultimi hanno ottenuto lo stesso risultato tra i senior in questa disciplina.

I campioni canadesi in carica, Simon Gauthier-Hansen e Juliette Mireault hanno vinto ancora una volta l’oro nel Ju-no-kata. Hanno dominato la categoria e hanno ottenuto un punteggio di 401 punti, anche se hanno avuto un allenamento limitato dopo il trasferimento di Mireault.

Una prestazione che non solo vale l’oro, ma che permette anche alla coppia del club Torakai di qualificarsi sia per i Campionati Panamericani che per quelli del Mondo.

Mario Pageau e Martin Vallières hanno vinto la medaglia di bronzo a Kime-no-kata, tra i senior.

Simon Dufour e Philippe Dutremble, del club di judo Saint-Hyacinthe, hanno ricevuto l’argento alla fine del Katame-no-kata senior.

I tornei di combattimento inizieranno venerdì quando gli atleti under 18, così come i veterani, scenderanno sui tatami.

-

PREV NHL: Andrew Cogliano annuncia il suo ritiro dopo 17 stagioni
NEXT “Nessuno vuole questo contratto”, dice apertamente un amministratore delegato