Con la partenza di Stéphane Le Mignan, l’US Concarneau volta pagina

Con la partenza di Stéphane Le Mignan, l’US Concarneau volta pagina
Con la partenza di Stéphane Le Mignan, l’US Concarneau volta pagina
-

È stato attraverso un succinto comunicato stampa che l’US Concarneau ha annunciato, giovedì sera, la partenza del suo allenatore Stéphane Le Mignan. In quattro stagioni, il Morbihannais ha vissuto di tutto con il club del Finistère. Prima la vetta della classifica Nazionale, collezionando il 5° posto nel 2020-2021 e il 4° posto nel 2021-2022. Poi un’ascesa storica per il club nel corso della stagione 2022-2023, con in palio lo scudetto.

Prima di passare in questa stagione dalla Ligue 2 alla Nazionale al termine di un esercizio difficile per il club e i suoi tifosi, orfani dello stadio e costretti all’esilio a Brest, Lorient, Guingamp, Rennes e persino Caen.

In 142 partite sulla panchina del Concarne, Stéphane Le Mignan avrà collezionato un onorevole record di 55 vittorie, 42 pareggi e 45 sconfitte. Secondo le nostre informazioni, l’ex allenatore del Concarne sarebbe di grande interesse per la dirigenza dell’En Avant Guingamp, il cui allenatore, Stéphane Dumont, aveva annunciato la sua partenza prima della fine della stagione.

Una falsa partenza la scorsa estate

Già la scorsa stagione, quando il club festeggiava il titolo di campione nazionale e l’ascesa in Ligue 2, si parlava della partenza dell’allenatore del Morbihan. L’interessato aveva sollevato in particolare il problema dello stadio Guy-Piriou, non all’altezza della Ligue 2, e la cui indisponibilità avrebbe potuto nuocere all’US Concarneau in questa stagione. La potenziale partenza del suo allenatore aveva, all’epoca, preoccupato Jacques Piriou, presidente del club, prima che Le Mignan decidesse finalmente di restare.

-

PREV Yannick Bru (UBB) dopo la vittoria contro il Racing: “Abbiamo finito con pochissima benzina nel serbatoio”
NEXT La campagna politica francese si invita nel cuore dei Blues a Euro 2024