“Ogni trucco era un enigma”

“Ogni trucco era un enigma”
“Ogni trucco era un enigma”
-

Max Verstappen continua il suo dominio a Miami. Dopo due vittorie in Florida nel 2022 e poi nel 2023, il Campione del Mondo in carica ha conquistato la sua prima pole position su questa pista, la sesta in sei round di questa stagione. Questa prestazione conferma la sua pole position nelle qualifiche sprint, che ha convertito in vittoria all’inizio della giornata di sabato.

Ma in modo simile alle qualifiche per la gara sprint, la maggior parte dei piloti ha prodotto una prestazione incoerente, con molti membri dei primi 10 che non sono riusciti a trovare grandi guadagni nelle loro ultime corse della Q3.

Il tempo di 1’27”241 realizzato nel suo primo giro cronometrato in Q3 è stato sufficiente per la pole dopo non essere riuscito a migliorare, mentre nessuno dei suoi rivali è riuscito a detronizzarlo, Charles Leclerc è stato il più vicino, fallendo di soli 141 millesimi. Secondo Verstappen, la maggior parte dei piloti ha faticato a raggiungere il giro ideale con le gomme morbide, le condizioni calde e la superficie scivolosa della pista che hanno lasciato i piloti in un limbo.

“È stato estremamente difficile realizzare un giro in cui tutto funzionasse”Lui ha spiegato. “Per un motivo o per l’altro è stato estremamente difficile far funzionare le gomme per l’intero giro. Ciò rende molto difficile provare a eseguire il trucco perfetto. Ogni giro era un po’ un gioco d’ipotesi su cosa sarebbe successo, quindi non rende la macchina molto piacevole da guidare.”

“Penso che abbiamo gestito bene la situazione, abbiamo fatto del nostro meglio e la macchina, nel complesso, era un po’ migliore rispetto a ieri. Penso che faccia abbastanza caldo ma qui è molto scivoloso, le gomme non sembrano funzionare bene e quando metti insieme tutto ciò, le cose diventano davvero complicate.”

Nonostante il suo sgomento, Verstappen è stato soddisfatto delle modifiche all’assetto apportate alla sua Red Bull dopo la gara sprint, utilizzando le nuove regole per la riapertura del parco chiuso tra lo sprint e il Gran Premio, che gli hanno dato un feeling migliore con la sua RB20. “Mi sono sentito decisamente più connesso”ha confermato. “Un po’ più prevedibile, cosa che spero mi aiuterà domani in gara”.

Dopo aver iniziato la gara sprint con Leclerc in prima fila accanto a lui e il compagno di squadra Sergio Pérez in terza posizione, Verstappen avrà entrambi i piloti Ferrari direttamente dietro di lui sulla griglia di partenza del Gran Premio. Carlos Sainz avendo preso il terzo posto davanti a Pérez. Ma il pilota olandese non si preoccupa della doppia minaccia Ferrari al via e resta fiducioso di trascorrere un weekend perfetto a Miami.

“L’unica cosa che possiamo controllare siamo noi stessi ed è su questo che ci concentreremo”.ha dichiarato. “Finché sarò soddisfatto del mio equilibrio in gara, penso che starò bene. Deve solo essere un po’ migliore di quello che abbiamo avuto oggi nella gara sprint. Se riusciamo a fare qualcosa del tipo “Questo è in una finestra migliore, quindi sono sicuro che possiamo essere veloci.”

Con Haydn Cobb

-

PREV Calcio a 5. Nantes Doulon punta sui suoi giovani
NEXT RITRATTO. “Orgogliosa di rappresentare i vigili del fuoco”, Mylène Dhôte, si prepara a portare la Fiamma Olimpica nel Doubs