La Liga – 34esima giornata: Vittoria di Cadice (3-0), il Real Madrid è vicinissimo al titolo

La Liga – 34esima giornata: Vittoria di Cadice (3-0), il Real Madrid è vicinissimo al titolo
La Liga – 34esima giornata: Vittoria di Cadice (3-0), il Real Madrid è vicinissimo al titolo
-

Il Real Madrid non è ancora incoronato campione di Spagna, ma la sua incoronazione si avvicina inesorabilmente. Per la 33esima giornata della Liga, gli uomini di Carlo Ancelotti hanno vinto magistralmente contro il Cadice (3-0). In un Santiago-Bernabéu che non ha ancora conosciuto la sconfitta in questa stagione 2023-2024, i Bianchi hanno preso il vantaggio psicologico su un avversario sempre più in difficoltà nel tentativo di restare nell’élite. Quattro giorni prima di ospitare il Bayern Monaco nella semifinale di ritorno di Champions League, la prova generale è stata perfetta e tutte le luci sono ormai verdi per il Real. Meglio ancora: se il Barça non vince contro il Girona, il club reale sarà ufficialmente campione.

Mancava solo un elemento in più affinché il Real Madrid fosse in pieno possesso dei propri mezzi, e la buona notizia è arrivata questo pomeriggio. Assente dal campo a causa di un lungo infortunio al ginocchio, Thibaut Courtois è titolare nella porta del Real. Per il portiere della nazionale belga, questo ritorno sul palco contro il peggior attacco della Liga (23 gol segnati in 32 giorni) è stato l’ideale per acquisire fiducia. E non sorprende che abbia dato i suoi frutti. Al termine di un primo periodo un po’ troppo monotono, le due squadre si sono ritrovate con un pareggio a reti inviolate. Ma al ritorno dagli spogliatoi, Courtois è stato decisivo per vincere un duello uno contro uno con Christopher Ramos (50esimo).

Lo spettacolo di Brahim Diaz

Queste sono le occasioni da non perdere contro il collettivo del Merengue, e Brahim Diaz ce lo ha ricordato nel minuto successivo. Con un dribbling di sinistro seguito da un potente destro, il nazionale marocchino ha trovato l’angolino sinistro di Jeremias Ledesma (51esimo, 1-0). Ma Diaz non si è limitato a realizzare il primo gol. Con la sua sconcertante qualità tecnica, il trequartista si è distinto anche per penetrare la difesa andalusa e consentire a Jude Bellingham, entrato in partita poco prima dell’ora, di raddoppiare da distanza ravvicinata (68esimo, 2-0). Grazie al suo diciottesimo gol in campionato in questa stagione, l’attaccante inglese si è portato ad una sola unità dal miglior cannoniere Artem Dovbyk.

Con questo gol di break, Casa Blanca si è poi accontentata di gestire il proprio vantaggio con l’esperienza. L’ingresso di Vinicius Junior nell’ultimo quarto d’ora dei tempi regolamentari ha permesso al nazionale brasiliano di brillare con un magnifico cross con tiro a sciarpa, ma Ledesma ha respinto il colpo di testa di Eder Militao per evitare di subire un gol che avrebbe fatto il giro del mondo ( 83esimo). E se Rubén Alcaraz ha provato a sorprendere Courtois alla fine della partita, è stato alla fine il beato Joselu a chiudere lo spettacolo in contropiede (94esimo, 3-0). E se il Real Madrid fosse già campione di Spagna prima di tornare in Europa?

-

PREV Ligue 1: vivi integralmente la partita Lille – OGC Nice su France Bleu Azur
NEXT Anderlecht e Club Brugge primi sostenitori del Cercle contro l’Unione: “Anche se le nostre squadre sono amiche…” – Tutto il calcio