Le alternative alla carne a base vegetale sono migliori per il tuo cuore rispetto alla carne normale

Le alternative alla carne a base vegetale sono migliori per il tuo cuore rispetto alla carne normale
Le alternative alla carne a base vegetale sono migliori per il tuo cuore rispetto alla carne normale
-

Le alternative alla carne a base vegetale (PBMA) hanno profili nutrizionali diversi, ma generalmente promuovono la salute del cuore meglio delle carni di origine animale. Nonostante il loro alto contenuto di sodio, i PBMA migliorano i fattori di rischio cardiovascolare come il colesterolo senza aumentare la pressione sanguigna. Tuttavia, sono necessarie ricerche a lungo termine per comprendere appieno il loro impatto sulla salute del cuore. Gli esperti sottolineano l’importanza di concentrarsi sulle abitudini alimentari generali piuttosto che sui singoli componenti per ottenere benefici cardiovascolari. I PBMA possono essere una scelta salutare, soprattutto se a basso contenuto di grassi saturi e sodio, ma si consiglia cautela riguardo agli alimenti ad alto rischio come i tuorli d’uovo.

Un recente articolo di revisione esamina gli effetti delle alternative alla carne a base vegetale (PBMA). cardiopatia fattori di rischio, inclusi i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna.

Sebbene vi siano notevoli variazioni nella composizione e nei profili nutrizionali delle alternative alla carne a base vegetale (PBMA), generalmente si allineano con una dieta sana per il cuore. Un articolo di revisione pubblicato in Giornale canadese di cardiologiapubblicato da Elsevier, che esamina gli studi che confrontano carni di origine vegetale e animale, indica costantemente che le opzioni a base vegetale possono aumentare i fattori di rischio cardiovascolare.

I PBMA sono prodotti alimentari a base vegetale altamente trasformati che comunemente sostituiscono la carne nella dieta. In Canada, la crescente domanda di PBMA coincide con le raccomandazioni di salute pubblica per ridurre il consumo di alimenti ultra-processati, rendendo necessario lo studio delle implicazioni a lungo termine dei PBMA sulla salute.

Ricerca sull’impatto del PBMA

L’autore principale Matthew Nagra, ND, Vancouver, BC, Canada, afferma: “Mentre il mercato della carne a base vegetale ha visto una crescita significativa negli ultimi anni e sempre più canadesi apprezzano hamburger preparati con piante, sorprendentemente si sa poco sull’impatto che questi i sostituti della carne possono avere conseguenze sulla salute e in particolare sul rischio di malattie cardiovascolari. Abbiamo quindi cercato di rivedere la letteratura disponibile sull’argomento per identificare ciò che è attualmente noto e per guidare la ricerca futura. »

Le alternative alla carne a base vegetale (PBMA) hanno un profilo nutrizionale più cardioprotettivo e hanno dimostrato di migliorare i fattori di rischio cardiovascolare rispetto alla carne. Crediti: Dr. Matthew Nagra, ND, e Felicia Tsam, RHN

Gli autori dell’articolo hanno esaminato la ricerca pubblicata dal 1970 al 2023 sui PBMA, il loro contenuto, i profili nutrizionali e il loro impatto sui fattori di rischio di malattie cardiovascolari, come i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna. La loro analisi mostra:

  • Esiste una sostanziale variabilità nel contenuto e nei profili nutrizionali dei PBMA.
  • In media, i PBMA tendono ad avere un profilo nutrizionale più salutare per il cuore rispetto alla carne, anche se l’alto contenuto di sodio di alcuni prodotti può destare preoccupazione.
  • È stato dimostrato che i PBMA migliorano alcuni fattori di rischio cardiovascolare, inclusi i livelli di colesterolo, in diversi studi randomizzati e controllati.
  • Non è stato dimostrato che i PBMA aumentino la pressione sanguigna, nonostante l’alto contenuto di sodio di alcuni prodotti.
  • Attualmente mancano ricerche a lungo termine che valutino come queste alternative possano influenzare il rischio di sviluppare un infarto o un ictus.
  • Attualmente c’è poca ricerca sui benefici per la salute di alcuni componenti comuni dei PBMA, come il glutine vitale del frumento (seitan).

Lacune nella ricerca

Gli autori dell’articolo di revisione sono rimasti sorpresi nello scoprire che esiste una quasi totale mancanza di ricerca sul glutine vitale del frumento, che è la principale fonte di proteine ​​incorporata in molti popolari PBMA, e sui fattori di rischio cardiovascolare.

Il dottor Nagra continua: “Inoltre, la mancanza di ricerca sugli esiti cardiovascolari nel 2023 è scioccante, dato che esistono studi randomizzati e controllati che valutano i fattori di rischio risalenti al 1990. Sono necessarie ricerche più dettagliate alla luce del crescente consumo di PBMA e della nostra mancanza di conoscenza circa l’impatto di questi prodotti sul rischio. »

In un editoriale di accompagnamento, J. David Spence, CM, MD, FRCPC, FAHA, professore emerito di neurologia e farmacologia clinica, Western University e direttore del Centro di ricerca sulla prevenzione dell’ictus e sull’aterosclerosi, Robarts Research Institute, Londra, ON, Canada, osserva: “In un’eccellente revisione dei PBMA, Nagra et al. concentrarsi sulla riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare e sugli effetti di vari fattori dietetici individuali sul rischio cardiovascolare.

Tuttavia, il professor Spence sottolinea che “ciò che conta veramente non è l’effetto dei singoli componenti di una dieta, né l’effetto della dieta sui fattori di rischio cardiovascolare; è l’effetto della dieta sul rischio effettivo di eventi cardiovascolari come infarto miocardico e ictus. La maggior parte dei medici sottovaluta chiaramente i benefici cardiovascolari della dieta e attribuisce troppo poca importanza alla dieta nella gestione dei pazienti ad alto rischio di eventi cardiovascolari.

L’autore principale dell’articolo, Ehud Ur, MB, FRCPC, professore presso la Divisione di Endocrinologia e Metabolismo presso l’Università della British Columbia, Vancouver, British Columbia, Canada, conclude: “Per coloro che desiderano ridurre il consumo di carne, in particolare di carne rossa , sostituirlo con PBMA è probabilmente una scelta salutare per il cuore. Per coloro che stanno già limitando il consumo di carne, i PBMA possono essere incorporati in una dieta sana come eccellente fonte di proteine. Tuttavia, potrebbe essere utile scegliere opzioni a basso contenuto di grassi saturi e sodio se le consumi regolarmente. »

Infine, il dottor Spence aggiunge un avvertimento riguardo alle implicazioni dietetiche del consumo di uova, affermando: “Le persone a rischio di malattie cardiovascolari dovrebbero limitare il consumo di carne ed evitare il tuorlo d’uovo, quindi i sostituti della carne a base vegetale e i sostituti delle uova sono utili per i pazienti che desiderano per ridurre il rischio cardiovascolare. Il loro effetto sulla riduzione del rischio cardiovascolare reale è senza dubbio molto maggiore del loro effetto sui fattori di rischio cardiovascolare.

-

PREV Attuazione dello spazio sanitario digitale
NEXT Dopo il cancro al seno, le disuguaglianze sociali nella qualità della vita