Malattie e parassiti a cui prestare attenzione

Malattie e parassiti a cui prestare attenzione
Malattie e parassiti a cui prestare attenzione
-

La rete di allarme fitosanitario (RAP) ha condiviso le sue diverse opinioni sui potenziali rischi delle grandi colture. Mentre è necessario il monitoraggio per l’avvizzimento del Fusarium e la verme dell’esercito (per alcune regioni), altri parassiti e malattie sembrano essere sotto controllo, come la malattia della sclerotinia e l’afide della soia.

Leggi anche

La trebbiatrice in azione a fine giugno

Il raccolto più precoce e importante del Quebec è iniziato alla fine di giugno. Guarda in video.

Fusarioso

Poiché le spighe di grano sono attualmente in fiore in diverse regioni, le condizioni meteorologiche nei prossimi giorni saranno favorevoli allo sviluppo della peronospora del Fusarium, ritengono gli esperti. Le piogge degli ultimi giorni hanno favorito un contesto umido al quale il caldo previsto dovrebbe contribuire con un significativo fattore umidox.

Si ricorda che le mappe interattive del sito Agrométéo Québec devono essere consultate quotidianamente per monitorare il livello di rischio di un determinato campo. Danno il livello di rischio in tempo reale che può quindi variare durante la giornata. “Affinché si verifichi l’infezione, il livello di rischio deve essere medio-alto per almeno 24 ore. In caso di rischio “medio”, la consultazione frequente delle mappe consentirà un migliore monitoraggio”, sottolinea il RAP.

Verme dell’esercito

Le catture di larve di verme sono attualmente basse, ma si registrano catture più elevate in diverse regioni: Lanaudière, Montérégie-Est, Outaouais e Chaudière-Appalaches (vedi dati per comune). In alcuni comuni di queste regioni è quindi consigliabile il monitoraggio delle larve, poiché potrebbero aver raggiunto stadi di sviluppo dannosi per le colture.

Lo screening per le larve è consigliato nei campi con erba (cereali, mais, prati) preferibilmente al mattino presto o alla sera. Se lo screening viene effettuato durante il giorno, è necessario ricercare i danni causati alle piante dai bruchi (es. rosicchiamento del fogliame o defogliazioni significative a seconda del livello di infestazione) e la presenza di escrementi lasciati da questi ultimi, rileva il RAP .

Marciume da sclerotinia

Buone notizie dal lato della putrefazione degli sclerozi poiché i 60 campi contaminati dall’équipe di patologia vegetale del CÉROM non mostrano alcuna presenza di apoteci. Anche i modelli previsionali sono rassicuranti fino al 4 luglio per la maggior parte delle regioni a causa delle alte temperature della scorsa settimana. Tuttavia, alcune aree presentano un rischio medio-alto. È il caso della regione dell’Outaouais così come dei settori di Matawin a Lanaudière, Saint-Jovite nei Laurentians, Saint-Ephrem a Chaudière-Appalaches e Frelighsburg a Montérégie-Est.

Afidi e cicaline

Il numero di afidi della soia osservati rimane basso ed è stato associato a un gran numero di predatori naturali. Montérégie Ouest, Chaudière-Appalaches e Centre-du-Québec sono tra le regioni selezionate in questo momento. La proiezione provinciale inizierà la settimana dell’8 luglio.

È stata osservata anche la cicalina della patata. Secondo il metodo di screening raccomandato (spazzando la rete), le catture sono basse e non richiedono l’uso di un metodo di intervento.

Leggi anche: Novità sull’afide della soia?

-

PREV Dormire con il proprio cane avrebbe effetti benefici sul nostro sonno, afferma questo studio scientifico
NEXT Febbre dengue: invito alla cautela (consultare in caso di infezione!)