Il fegato sarebbe vitale quanto il cuore o il cervello

-

Importante quasi quanto il cuore o il cervello, il fegato è un organo vitale che svolge un ruolo essenziale all’interno del corpo umano.

Il fegato, un organo essenziale

Il fegato è un organo essenziale che svolge a ruolo vitale all’interno del corpo umano. Ecco le sue funzioni principali:

  • Metabolismo dei nutrienti : aiuta a trasformare i nutrienti assorbiti dall’intestino in forme utilizzabili dall’organismo. Il fegato regola anche i livelli di glucosio nel sangue convertendo il glucosio in eccesso in glicogeno per la conservazione e il glicogeno in glucosio secondo necessità.
  • Sintesi proteica : produce diverse proteine ​​essenziali tra cui l’albumina (proteina che mantiene la pressione sanguigna trasportando ormoni, vitamine e altre sostanze) e fattori necessari per la coagulazione del sangue.
  • Purificazione del sangue : metabolizza ed elimina le sostanze nocive come farmaci, alcol e tossine accumulate nell’ambiente.
  • Produzione di bile, questo liquido essenziale per la digestione e l’assorbimento dei lipidi nell’intestino. La bile contiene anche prodotti di scarto che devono essere eliminati dall’organismo, come la bilirubina, un prodotto di degradazione dell’emoglobina.
  • Conservazione di vitamine e minerali : immagazzina le vitamine A, D, E, K e B12, oltre a minerali come ferro e rame, sostanze essenziali per molti processi biologici.
  • Regolazione degli ormoni : modifica e scompone alcuni ormoni, tra cui l’insulina, gli steroidi e gli ormoni tiroidei, aiutando a mantenerne l’equilibrio.
  • Immunità : partecipa al corretto funzionamento del sistema immunitario producendo proteine ​​coinvolte nell’immunità eliminando i batteri dal sangue.
Crediti: Shidlovski/iStock

Un organo importante quanto il cuore e il cervello

Trasformando i nutrienti, producendo proteine ​​essenziali e immagazzinando molte vitamine, il fegato è un organo importante quasi quanto il cuore o il cervello. Per non parlare del suo ruolo di regolatore della glicemia, e quindi di gestore della glicemia valutare colesterolo. Ogni giorno, il fegato filtra e purifica diversi litri di sanguericostituendo i globuli bianchi, da qui il suo prezioso ruolo anti-infettivo.

Perché è fondamentale prendersi cura del proprio fegato

Date le molteplici funzioni che svolge, garantire la buona salute del tuo fegato deve essere una priorità. Questo organo quasi vitale garantisce quindi le funzioni metaboliche essenziali, neutralizzare le tossine accumulate (farmaci, alcol e altri prodotti chimici), regolare i livelli di zucchero nel sangue o addirittura degradare alcuni ormoni.

Una cattiva salute del fegato è quindi probabile che generi a diabeteuna obesitàuna cirrosiuna epatite A, B o C,ipertensioneuna asciteuna itteroo anche cancro al fegato (carcinoma epatocellulare).

Crediti: SewcreamStudio/iStock

Come garantire la buona salute del fegato?

Prendersi cura del proprio fegato richiede abitudini alimentari e uno stile di vita sano. Ecco alcuni comportamenti da adottare per mantenere un fegato sano a lungo termine:

  • Veloce di tanto in tanto (o concedersi un digiuno intermittente).
  • Mangia verdure ad ogni pasto, e in particolare quelle della famiglia delle crucifere, ricche di zolfo e flavonoidi (broccoli, cavoli, ecc.). Anche il ravanello nero è un ottimo alimento per la salute del fegato, così come lo sono l’aglio e la cipolla.
  • Evitare cibi frittisalse industriali e antipasti.
  • Riduci il consumo di zucchero (compreso l’alcol), l’eventuale eccesso viene gestito dal fegato.
  • Evitare di mangiare troppo e di fare spuntini tra i pasti.
  • Sfruttare il potere delle piante (rosmarino, desmodium adscendens*tarassaco, cardo mariano).
verdure fresche verdi condiscono cibo sano
Crediti: KucherAV/iStock

*Utilizzata frequentemente dagli africani come rimedio antiveleno, questa pianta selvatica è stata scoperta in Francia negli anni ’60, spesso prescritta in caso di attacco di fegato, avvelenamento o epatite.

-

PREV meno del 50% delle donne di età compresa tra 50 e 74 anni lo utilizza
NEXT Aperto all’ospedale universitario di Amiens un consulto “patologie pediatriche e pesticidi”.