“Set my Heart on Fire (I’m Alive x And The Beat Goes On)”: il giovane DJ del Quebec The Jammin Kid riceve il supporto di Céline Dion

“Set my Heart on Fire (I’m Alive x And The Beat Goes On)”: il giovane DJ del Quebec The Jammin Kid riceve il supporto di Céline Dion
“Set my Heart on Fire (I’m Alive x And The Beat Goes On)”: il giovane DJ del Quebec The Jammin Kid riceve il supporto di Céline Dion
-

Ha 21 anni, è di Victoriaville e ha già ricevuto il sigillo di approvazione di Celine Dion: The Jammin Kid è il nuovo fenomeno internazionale del web.

Suo mescolare rinominato Infiamma il mio cuore (Sono vivo x e il ritmo continua)una fusione del popolare Sono vivo e la canzone del 1979 E il ritmo continua, del gruppo The Whispers, ha fatto il giro del mondo sui social network. La stessa Celine Dion ha incoraggiato le sue decine di milioni di abbonati ad ascoltare la versione completa del remixprodotto da DJ Majestic.

Pubblicato il 24 febbraio, il video originale conta oggi più di 20 milioni di ascolti, grazie in particolare alla condivisione di Victoria Beckham, della squadra di calcio del Liverpool FC e di BBC Radio 1. Il canale di Jammin Kid, nel frattempo, da allora è cresciuto in modo esponenziale. Anche se non le ha parlato direttamente, Joey Gagné è rimasto stupito nell’apprendere che Céline le aveva dato il permesso di usare la sua voce e distribuire la canzone sulle piattaforme di streaming.

“Ci siamo detti: “sarebbe così”. Freddo avere la vera voce di Céline, porterebbe la canzone a un altro livello.”, dice in un’intervista a Il giornale. È piuttosto folle aver avuto i diritti [pour l’utiliser]. Credo di non aver capito la portata internazionale di Céline. È esploso.

“Per la nostra generazione è come se vedessimo [Céline] come una diva inaccessibile. È una vera leggenda in Quebec”.

Un successo mostruoso

Dopo aver studiato ingegneria del suono, Joey Gagné ha deciso di dare impulso alla sua carriera di DJ producendo video su Instagram e TikTok. Meno di sei mesi dopo, ha già più di 350.000 abbonati che lo adorano mashup fantasioso.

“Ho molta sindrome dell’impostore”, ammette. Vedo intorno a me tantissimi artisti a cui dedicano tutte le loro energie [promouvoir] la loro musica. Io sono qui, mi sto divertendo un po’, sto facendo video, ho un’opportunità ed è fantastico.”

Un ambasciatore per il Quebec

Nonostante questo successo quasi vertiginoso, il quebecchese non dimentica le sue radici. Ogni mese pubblica un video in cui condivide con i suoi abbonati, principalmente di lingua inglese e stranieri, le sue cinque nuove uscite musicali preferite di La Belle Province.

“Ho l’impressione che con il passare del tempo ascoltare musica da qui sia sempre meno trendy”, osserva. Sarà socialmente accettato ascoltare Kendrick [Lamar]ma ad ascoltare Marie-Pierre Arthur, lo è Strano. [Je veux] spingere affinché diventi di nuovo una tendenza [d’écouter] il mondo da casa.”

Suoi mashup tra la musica popolare e le canzoni del Quebec ha raggiunto milioni di persone e ha ricevuto innumerevoli messaggi da persone che lo ringraziavano per averle guidate verso queste scoperte.

Qual è il futuro di The Jammin Kid? “Vedrò dove mi porta il vento. Prenderò decisioni che siano comode per me e non affrettarò le cose.

-

PREV 10 gruppi K-Pop femminili non molto popolari, ma che vale la pena conoscere
NEXT Kendji Girac ancora in convalescenza: “Speriamo di rivederti a casa molto presto”, un amico famoso gli manda un messaggio forte