La compagna di Kendji Girac nega il “ricatto suicida” da parte del cantante

La compagna di Kendji Girac nega il “ricatto suicida” da parte del cantante
La compagna di Kendji Girac nega il “ricatto suicida” da parte del cantante
-

Il compagno del cantante Kendji Girac, ucciso in aprile, ha assicurato domenica di “non averla mai ricattata per spingerla al suicidio”, contraddicendo così in un’intervista a Le Parisien le dichiarazioni del procuratore di Mont-de-Marsan.

Il vincitore dell’edizione 2014 dello spettacolo “The Voice” è stato ricoverato in ospedale vicino a Bordeaux dopo una grave ferita da arma da fuoco al petto a Biscarosse (Landes).

Alcuni giorni dopo, in una conferenza stampa, il procuratore di Mont-de-Marsan, Olivier Janson, spiegò che l’artista aveva voluto “simulare un suicidio” per spaventare la sua compagna che minacciava di lasciarlo dopo una lite.

“Rabbia profonda”: ​​il compagno di Kendji Girac prende una decisione pesante per lei e sua figlia

“Kendji non mi ha mai ricattato per farmi suicidare, sia chiaro. Non ho mai subito la minima violenza da parte sua, sono categorica”, ha detto Soraya Miranda al giornale.

L’entourage del cantante ha anche affermato di “dispiacersi” che elementi della sua vita privata siano stati divulgati durante questa conferenza stampa. Opinione condivisa domenica dalla signora Miranda: “Sono rimasta molto sorpresa che così tanti dettagli della nostra storia siano stati rivelati senza che noi lo desiderassimo. Per me non era necessario.”

-

PREV Kerry King chiarisce che la riunificazione degli Slayer non porterà a un album o a un tour
NEXT Il giorno in cui Hélène Ségara ha quasi perso la voce: “Céline Dion mi ha mandato dal suo medico, mi ha detto che non avrei mai più cantato”