Le critiche di Min Hee Jin alle tattiche per vendere gli album riemergono dopo la situazione che coinvolge SEVENTEEN

Le critiche di Min Hee Jin alle tattiche per vendere gli album riemergono dopo la situazione che coinvolge SEVENTEEN
Le critiche di Min Hee Jin alle tattiche per vendere gli album riemergono dopo la situazione che coinvolge SEVENTEEN
-

Secondo Min Heejin, CEO di ADOR, i fan acquistano album e vanno alle sessioni di autografi (fansign) più volte perché sono preoccupati per i loro idoli, quindi questo rappresenterebbe uno sconvolgimento dell’attuale mercato della musica. Sono stati svelati molti trucchi volti ad aumentare le vendite di album e il sistema distorto del K-pop, in cui le tendenze vengono seguite ciecamente. Queste rivelazioni sono state fatte da un leader del settore che lavora nel settore da oltre 20 anni.

Il 25, Min Heejin, CEO di ADOR, ha tenuto una conferenza stampa di 135 minuti, durante la quale ha discusso dei problemi dell’industria K-pop, dicendo: ‘Ora il settore deve cambiare poco a poco. Se solo non facessero cose come cartoline fotografiche casuali. » Le cartoline fotografiche menzionate dal CEO Min Heejin sono una delle attuali strategie del settore per aumentare le vendite di album. Sebbene queste carte fossero originariamente un rivoluzionario “metodo di marketing” e “fan service”, ora sono diventate “esca” per aumentare le vendite di album.

Per “cartoline fotografiche casuali” si intende il metodo di inserimento casuale delle foto di diversi membri di un gruppo negli album per vendere i dischi. È diventato così frequente che un fan compri decine di album, tanto che si assiste ad un vero e proprio fenomeno di “dumping”, vale a dire che i fan conservano solo le cartoline con le foto e buttano via gli album, mettendo in evidenza le problematiche ambientali. dalla Gen Z dei fandom K-pop.

Secondo un manager di una grande azienda di distribuzione, “non sono solo i fandom coreani, ma anche i fan cinesi che vengono in Corea e spesso acquistano una grande quantità di album, prendono solo le cartoline con le foto e lasciano gli album, tanto che in alcuni casi gli hotel ci hanno contattato per ritirare gli album. »

La critica di Min Hee Jin alle tattiche di vendita degli album riemerge dopo la situazione che coinvolge SEVENTEEN K-Selection

È inoltre sempre più comune che i distributori o le società di vendita acquistino grandi quantità del nuovo album di una band e che l’agenzia di gestione li ricompensi organizzando sessioni di autografi per i fan. Questa è una pratica industriale consolidata per aumentare le vendite nella prima settimana, ora considerata un indicatore di successo nel settore K-pop.

Sebbene originariamente l’industria musicale coreana non avesse una cultura delle vendite nella prima settimana, sta diventando sempre più ossessiva nei confronti dei fandom. Diventando uno dei primi indicatori di successo dei gruppi K-pop, i saldi della prima settimana si sono affermati tra i fandom come un fenomeno di libero consumo. Recentemente, la concorrenza tra i fandom è diventata feroce, al punto che i fan acquistano album con l’idea che la performance del proprio gruppo dovrebbe superare quella di un altro gruppo, e si aspettano che le vendite della prima settimana siano più alte di quelle della settimana precedente.

È così che queste strategie di vendita vengono oggi applicate dai fandom, formando un circolo vizioso nell’industria del K-pop. L’uso diffuso di questa strategia ha portato ad un notevole aumento del numero di sessioni di autografi per le band principianti.

La critica di Min Hee Jin alle tattiche di vendita degli album riemerge dopo la situazione che coinvolge SEVENTEEN K-Selection

Secondo un insider dell’industria musicale, che ha richiesto l’anonimato, ci sono stati momenti in cui questo metodo ha funzionato bene, tuttavia, dall’anno scorso, a causa dell’elevata inflazione, la sua efficacia è diminuita, quindi sono state organizzate numerose lotterie in occasione degli acquisti dei fan per esaurire i primi quantità della settimana. Hanno poi aggiunto: » Ad esempio, un noto gruppo di ragazzi principianti ha organizzato lotterie per 75 autografi di libri in quattro mesi, mentre un gruppo di ragazze ha organizzato 92 autografi di libri in un anno. Alla fine, sono i tifosi a dover sostenere questo peso, sconvolgendo così il mercato. »

Le sue parole hanno attirato nuovamente l’attenzione dopo che diverse foto del nuovo album dei SEVENTEEN ’17 IS RIGHT HERE’ sparse per le strade del Giappone hanno attirato molta attenzione.
C’era anche un cartello che diceva “Sentiti libero di prendere quello che vuoi” accanto agli album a Shibuya. I fan sono rimasti delusi nel vedere così tante persone acquistare album di grandi dimensioni per cartoline fotografiche e codici invece di rispettare il duro lavoro e l’impegno che la band ha messo nella realizzazione dell’album.

diciassette shibuya in giappone
La critica di Min Hee Jin alle tattiche di vendita degli album riemerge dopo la situazione che coinvolge SEVENTEEN K-Selection

Anche i fan sono rimasti scioccati nel vedere tutti gli album gettati sul ciglio della strada. È stato anche rivelato che molti CARAT non potevano nemmeno acquistare alcune versioni perché gli opportunisti ne stavano comprando molte per trarne profitto. Gli utenti di Internet hanno ritenuto che il sistema di acquisto degli album avesse bisogno di un vero cambiamento. Scrissero:

  • Si accumulano così tanti rifiuti a causa di queste tattiche commerciali. Ciò influenzerà le generazioni future.
  • Min Hee-jin non ha mai detto nulla di sbagliato, è la verità ed è un peso per i fan.
  • Un famoso gruppo di ragazzi alle prime armi ha completato 75 autografi di libri in soli 4 mesi mentre un gruppo di ragazze ne ha completati 92 nell’arco di un anno. È davvero normale?
  • Prendi in considerazione la protezione dell’ambiente.
  • Il K-pop è condannato.
  • ㅋㅋㅋㅋㅋㅋㅋㅋㅋㅋㅋ Che senso ha realizzare un milione di vendite accumulando nella prima settimana?
  • È davvero necessario arrivare a questo punto… Perché i saldi della prima settimana sono così importanti?
  • Devono limitare il numero di prodotti che una persona può acquistare. Questi venditori devono smettere di acquistare all’ingrosso. Ed è ora di vendere cartoline fotografiche e non interi album.
  • Ora non è il momento di essere orgogliosi delle vendite degli album guardando questo…che diavolo.
  • Da quando all’industria musicale interessa altro che la musica?
  • Per favore, smettila con questa ossessione per i saldi della prima settimana.
  • Chi ascolta i CD oggigiorno? I saldi della prima settimana sono diventati un’ossessione per i fan…
La critica di Min Hee Jin alle tattiche di vendita degli album riemerge dopo la situazione che coinvolge SEVENTEEN K-Selection

La maggior parte dei gruppi idol di piccole e medie imprese lo fanno con l’obiettivo di raggiungere i propri obiettivi di vendita, raccogliere fondi per il prossimo album, pubblicarlo e ricominciare… E non appena non riescono più a farlo fatelo, è necessario lo scioglimento del gruppo…

  • 75 firme di fan in 4 mesi sono pazzeschi
  • Concentrandosi solo sui risultati, il K-pop è diventato noioso.
  • Le promozioni dei miei idoli sono finite da un po’, eppure partecipiamo ancora alle sessioni di autografi… Per favore, smettila, sul serio.
  • Seriamente, rendono noioso il K-pop. Ogni volta che consultiamo il loro programma, vediamo solo sessioni di autografi, sessioni di autografi, sessioni di autografi… Non ne possiamo più.
  • Il mio idolo è tornato il 1 dicembre e ha continuato a organizzare lotterie e acquisti fino a metà aprile. Penso che questo sia un problema serio.

Cosa ne pensi?

-

PREV CASA DELLE STELLE Zaz felice nella sua “casa bizzarra”, predominano la luce e il verde
NEXT I Behemoth fanno la storia dando il primo concerto metal alla Philharmonie de Paris