Édouard Fauvage, candidato RN nel 3° circo del Calvados, reagisce alla sua sconfitta

Édouard Fauvage, candidato RN nel 3° circo del Calvados, reagisce alla sua sconfitta
Édouard Fauvage, candidato RN nel 3° circo del Calvados, reagisce alla sua sconfitta
-

Mentre poteva sperare in una vittoria la sera del primo turno delle elezioni legislative, Édouard Fauvage, candidato del Raggruppamento Nazionale nella 3a circoscrizione elettorale del Calvados, quella di Lisieux-Falaise, è stato sconfitto domenica 7 luglio 2024. attribuisce questa sconfitta “al fronte repubblicano e alla sinistra che ha una pesante responsabilità in questo risultato.

Édouard Fauvage, candidato alle elezioni legislative del 2024 nella terza circoscrizione elettorale del Calvados per il Rassemblement National, è stato battuto con poco più del 35% dei voti, domenica 7 luglio 2024. | ARCHIVI DELLA FRANCIA OCCIDENTALE


Visualizza a schermo intero


chiudere

  • Édouard Fauvage, candidato alle elezioni legislative del 2024 nella terza circoscrizione elettorale del Calvados per il Rassemblement National, è stato battuto con poco più del 35% dei voti, domenica 7 luglio 2024. | ARCHIVI DELLA FRANCIA OCCIDENTALE

Qualificato per essere arrivato primo al primo turno delle elezioni legislative di domenica 30 giugno 2024, Édouard Fauvage è stato battuto la sera del 7 luglio. Il candidato del Raggruppamento Nazionale nella terza circoscrizione elettorale del Calvados (Lisieux-Falaise) ha ottenuto il 45,22% dei voti, dietro al deputato uscente Jérémie Patrier-Leitus (Horizon), a cui è stato attribuito il 54,78% dei voti.

Legislativo: segui il nostro live streaming su ouest-france.fr

“Notiamo che il fronte repubblicano corre a pieno ritmo. Ci fanno sembrare persone pericolose quando non è così. Chiamando a votare per il candidato uscente Jérémie Patrier-Leitus (Orizzonti), la sinistra e Olivier Truffaut (PS) si assumono la pesante responsabilità di questo risultato. Questo un giorno verrà pagato alle urne”, assicura il candidato sconfitto questa domenica sera.

Al di là del suo collegio elettorale, a cui crede “Quando hanno potuto scegliere tra più progetti, gli elettori hanno preferito quello del Raduno Nazionale”, l’ormai ex candidato non vede “come governare il Paese”. Aggiunge : “Si tratta di un’alleanza tra la brutalità delle macronie e il radicalismo della sinistra. »

-

PREV Studenti dell’accademia Nancy-Metz al di sopra della media nazionale
NEXT Elezioni legislative a Vannes: dopo il fronte comune, il ritorno al business