Pascal Lecamp con Gisèle Jean per contrastare la RN

Pascal Lecamp con Gisèle Jean per contrastare la RN
Pascal Lecamp con Gisèle Jean per contrastare la RN
-

Non è davvero una sorpresa vedere Éric Soulat arrivare in cima alla 1È turno di queste elezioni legislative nel 3e collegio elettorale di Vienna. Era già così nel 2022. Solo che con Pascal Lecamp, che sarà nuovamente il suo sfidante il 7 luglio 2024, il divario si è ampliato. Dieci punti li separano mentre due anni fa le due avversarie erano testa a testa.

Éric Soulat: “Il lavoro
il campo paga»

“È un risultato molto, molto buono, segno che il lavoro sul campo paga, crede il candidato del Raduno Nazionale. Le persone si sentono abbandonate dallo Stato, soprattutto nelle zone rurali. Me lo dicono nei mercati. Ricevere cure è un lusso adesso. »

Per conquistare il diritto di seggio all’Assemblea nazionale, dovrà superare la nuova coalizione formata da Pascal Lecamp e Gisèle Jean (Nuovo Fronte Popolare), che si ritira dal 2e turno e invita a battere il RN, quindi a votare il deputato uscente. ” Non me l’aspettavoriconosce Éric Soulat. Nel 2022 sembra che non avessi una riserva di voti eppure c’è stato un rinvio a mio favore, anche da parte di Nupes. Continueremo la lotta e mobiliteremo le truppe. Da questa sera [hier dimanche], ci riuniremo con parte della federazione e lunedì torneremo in campagna. Poi spetterà agli elettori decidere. »

Gisèle Jean: “Idee più progressiste”

Molto presto, Gisèle Jean ha capito che sarebbe finita al terzo posto in questo 1È voltarsi e non procrastinare. “Non si tratta di eleggere la RN”insiste, annunciando la sua cancellazione a favore di Lecamp, non scontenta nonostante tutto del suo 26,73%. “Ciò dimostra che possiamo riuscire a proporre idee progressiste e ad avere un sostegno abbastanza forte. Non abbiamo mai avuto così tante voci a sinistra grazie ad un’ottima dinamica. » Cosa non confermata nella cittadina di Queaux di cui è sindaco, dove la RN ottiene il doppio dei voti rispetto agli europei. “C’è un livello di frustrazione. I campanelli d’allarme suonano da tempo. »

Se si unisce a lui, avverte immediatamente Pascal Lecamp. “Spero che porti idee più progressiste rispetto al suo primo mandato, con più giustizia ed equità. Ha sempre votato per ciò che Macron proponeva. »

Il vicepresidente di Vienne e Gartempe sembra essere già stato ascoltato poiché l’ex deputato eletto del Civray parla di “migliore giustizia sociale e fiscale” da questa domenica sera.

Pascal Lecamp: “Un fronte repubblicano”

“Sono pronto a lavorare con Gisèle Jean nel desiderio di un fronte repubblicano che batta la RN, assicura con la mano tesa. Dovrebbe apparire sulla mia professione di fede, scattare una foto congiunta. »

Matematicamente, sommando i suoi voti da 1È A turno, la coppia arriverebbe nettamente in vantaggio nel secondo ma, di fronte all’ascesa di Éric Soulat, non è così semplice. Per Lecamp, il rivale beneficia dell’effetto Bardella – Le Pen. “Chiaramente sono convinto che tutte le voci di sinistra non si riferiranno a me, anticipe-t-il. Chi soffre, sente una mancanza di considerazione, non mi voterà con la traccia di Macron sulla guancia. » Inoltre, non vuole più questa etichetta di maggioranza presidenziale. Questa settimana, Pascal Lecamp si prepara ad andare porta a porta, incontrando persone con il sostegno di Gisèle Jean “motivare le forze di sinistra”. Qualunque cosa sia, resta una prudenza Sioux. “Mostro umiltà, perché la vittoria, se vittoria c’è in 2e tour, sarà necessariamente molto breve. » “Dal 51-49”, predice. Basterebbe questo alla sua felicità.

risultati

Eric Soulat (RN): 40,8 %

Pascal Lecamp (Insieme) : 30,2 %

Gisèle Jean (PFN): 26,7%

Soizic Jean (LO): 1,41%

Tatiana Gouverneur (Partito Ecologista): 0,86%

-

PREV Sainte-Anne ha celebrato questa domenica 21 luglio a Millau
NEXT “Rullo compressore”, “grande mischia”… Come la Francia U20 percepisce l’Inghilterra per la finale