SENEGAL-SOCIETE / Maimouna Dièye chiede il rispetto dei diritti e degli interessi superiori del bambino – Agenzia di stampa senegalese

-

Kaffrine, 24 giu. (APS) – Il ministro della Famiglia e della Solidarietà, Maimouna Dièye, ha invitato lunedì a Kaffrine (al centro) tutti gli attori dell’ecosistema della protezione e dell’educazione dell’infanzia a “rispettare i diritti, il benessere e l’interesse superiore dei bambini”. questo segmento della popolazione.

“Invito tutte le parti interessate nell’ecosistema educativo e di protezione dell’infanzia, in particolare i genitori, a rispettare i diritti, il benessere e l’interesse superiore del bambino”, ha affermato.

Lo ha detto a margine della commemorazione della 34esima edizione della Giornata del Bambino Africano. Una giornata la cui celebrazione è coincisa con il lancio della Settimana nazionale dell’infanzia a Kaffrine sul tema: “Educazione per tutti i bambini in Africa: è giunto il momento”.

La manifestazione si è svolta alla presenza del direttore della promozione dei diritti e della protezione dell’infanzia, Ibrahima Guèye, e di Cheikh Baye Euweul Wilane, guida religiosa a Kaffrine.

Secondo Maïmouna Dièye, i cittadini di tutte le età e categorie socio-professionali sono invitati a collaborare per mantenere tutti i bambini a scuola e per un’istruzione di qualità.

La Giornata del Bambino Africano “si celebra il 16 giugno di ogni anno, in ricordo del massacro di bambini avvenuto a Soweto, in Sud Africa, mentre manifestavano per ottenere migliori condizioni educative”.

Ha poi enfatizzato il “ruolo importante” svolto dagli insegnanti coranici nell’educazione dei bambini e nella costruzione della società.

Ha ricordato che ”il governo del Senegal, nella sua politica di protezione e promozione dei diritti del bambino, ha istituzionalizzato dal 1988 l’organizzazione di una Settimana nazionale del bambino, il cui lancio coincide, dal 2005, con la commemorazione della Giornata del bambino. il bambino africano.

Sottolinea la necessità di finalizzare i progetti di testo avviati molto tempo fa e che potrebbero favorire il benessere e lo sviluppo dei bambini. Questi includono il Codice dell’infanzia e la legge che stabilisce lo status della daara.

Durante l’evento gli studenti hanno realizzato sketch di sensibilizzazione sui diritti dei bambini, sull’importanza dell’istruzione per il bambino, sulla responsabilità dei genitori e sul ruolo della scuola.

Fatoumata Ba, portavoce dei bambini e prima deputata del Consiglio municipale dei bambini, ha chiesto la loro scolarizzazione universale, il miglioramento delle loro condizioni di studio, un ambiente educativo e didattico accogliente e un’offerta educativa più diversificata.

Invita i genitori a prendere maggiore consapevolezza iscrivendo i propri figli all’anagrafe appena nati.

La cerimonia ha riunito diversi attori che operano per la tutela dell’infanzia, partner tecnici e finanziari, autorità amministrative e consuetudinari, maestri coranici oltre a diverse altre personalità.

CTS/ASG/ABB/OID

-

PREV Successione di François De Smet: Sophie Rohonyi è eletta presidente della Défi
NEXT A Puy-en-Velay, a Laurent Wauquiez, “la diga repubblicana più difficile del paese”