Ex agente di polizia della Sûreté du Québec | Condannato per frode, fa causa al suo ex sindacato

Ex agente di polizia della Sûreté du Québec | Condannato per frode, fa causa al suo ex sindacato
Ex agente di polizia della Sûreté du Québec | Condannato per frode, fa causa al suo ex sindacato
-

Un ex agente di polizia di Sûreté du Québec (SQ), condannato per aver frodato il suo datore di lavoro per 42.000 dollari, ha intentato questa settimana una causa per oltre 2 milioni di dollari contro il suo ex sindacato, che “non si sarebbe assunto la sua difesa”.


Inserito alle 17:08

“Il mio sindacato non mi ha mai sostenuto come avrebbe dovuto”, si legge nella causa intentata dall’ex agente di polizia Nicolas Landry contro l’Associazione degli agenti di polizia provinciali del Quebec (APPQ) e il suo presidente Jacques Painchaud.

Nel 2015, Nicolas Landry è stato riconosciuto colpevole di frode al SQ. Secondo la decisione del giudice, avrebbe mentito per essere considerato invalido a vita e per ricevere l’intero stipendio come agente di polizia della SQ fino al 2026, anno in cui sarebbe dovuto andare in pensione.

Soffrendo di depressione, il signor Landry era in congedo per malattia dal 2009. Allo stesso tempo, gestiva a tempo pieno le agenzie di viaggio di sua moglie. Il suo ruolo gli richiedeva di viaggiare all’estero. Il signor Landry era in Messico durante parte del procedimento legale.

Nicolas Landry è stato condannato a 6 mesi di carcere nel 2015. Ha poi presentato ricorso in appello, per poi essere respinto fino alla Corte Suprema. Andò in prigione, ma fu rilasciato poche settimane dopo, a marzo, con un terzo della sua pena.

Rimproveri al sindacato

Nella sua causa, l’ex agente di polizia sostiene che l’APPQ non ha mai presentato le denunce di molestie presentate contro il suo datore di lavoro e i suoi colleghi. “C’erano tutti i tipi di imbrogli”, ha detto il signor Landry, contattato da La Presse.

“Se le denunce fossero state presentate […]potremmo non essere lì”, ha aggiunto.

Dice che se il suo sindacato lo avesse rappresentato adeguatamente, oggi avrebbe ancora il suo lavoro e non avrebbe dovuto rivolgersi alla Corte Suprema per le accuse penali.

Nella sua causa, il signor Landry menziona anche che il sindacato “ha rifiutato di pagare gli onorari di medici e avvocati”. Secondo lui, questa è una pratica comune tra gli altri sindacati.

Questo è il motivo per cui chiede 660.000 dollari di salario perso, 940.000 dollari di pensione, 220.000 dollari di spese legali e 340.000 dollari di danni.

Nicolas Landry ha anche intentato un’altra causa da più di un milione di dollari contro la polizia del Quebec. Secondo lui, l’indagine penale sul caso di frode gli ha causato notevoli danni fisici e psicologici.

La Sûreté du Québec e l’APPQ non hanno voluto commentare la causa.

-

PREV Il giovane difensore Leny Yoro lascia il Lille per il Manchester United
NEXT L’attaccante Georges Mikautadze lascia l’FC Metz per l’Olympique Lyonnais