Indulto presidenziale in Senegal: rilevato un “grave errore”.

Indulto presidenziale in Senegal: rilevato un “grave errore”.
Indulto presidenziale in Senegal: rilevato un “grave errore”.
-

Per permettere ad alcuni detenuti quasi allo scadere della pena detentiva di festeggiare con le loro famiglie, il presidente Bassirou Diomaye Faye ha concesso la grazia presidenziale a più di 300 detenuti. Questo atto, tuttavia, non è esente da critiche. È stato rilevato un “errore grave”, secondo l’ Forum litigioso

Senegal: criticata la grazia presidenziale concessa da Bassirou Diomaye Faye

È con il decreto n. 2024-1184 firmato il 14 giugno 2024 dal Presidente della Repubblica, in conformità con gli articoli 43 e 47 della Costituzione del Senegal, che è stata concessa la grazia presidenziale ai detenuti in Senegal. Ma nella sua forma, la misura ha suscitato forti critiche a causa della pubblicazione delle identità dei beneficiari.

Secondo Forum litigioso del presidente Babacar Ba, la divulgazione dei dati personali dei detenuti interessati “mina gravemente la dignità umana”. Quindi denuncia questo atto compiuto dalle nuove autorità senegalesi. Tuttavia, questo approccio del presidente Bassirou Diomaye Faye è stato visto come un segno di riconciliazione. La misura è stata accolta favorevolmente da altre voci.

Ecco i nomi dei centri di custodia cautelare e il numero dei detenuti rilasciati

  • Centro di custodia cautelare di Reubeuss: 10 detenuti
  • Campo Libertà 6: 56 detenuti
  • Centro di custodia cautelare femminile Liberté 6: 2 detenute
  • Centro di custodia cautelare Rufisque: 5 detenuti
  • Centro di custodia cautelare di Cap Manuel: 43 detenuti
  • Centro di custodia cautelare Hann: 20 detenuti
  • Centro di custodia cautelare Padiglione Speciale: 5 detenuti
  • Centro correzionale di Sébikotane: 85 detenuti
  • Centro di custodia cautelare di Thiès: 47 detenuti
  • Centro di custodia cautelare di Mbour: 75 detenuti
  • Centro di custodia cautelare di Tivaouane: 30 detenuti

In totale, 376 detenuti hanno riacquistato la libertà.

#Senegal

-

NEXT Ben ancorata al suo tempo, la 29esima edizione del festival jazz di Sète mescola stili e attraversa tendenze